Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Ironwalk, la sfida di Omar: mai arrendersi ma mettersi sempre in gioco. Per sé e per gli altri

L’operatore del 118 è finito su una sedia a rotelle dopo un incidente stradale. Venerdì e sabato a Terni e Orvieto racconterà la sua “impresa”

Una sfida tra fatica e solidarietà, quella ideata da Omar Bortolacelli, operatore del 118 in sedia a rotelle, che ha voluto salire, lo scorso 29 giugno, gli ultimi 500 metri del portico di San Luca di Bologna, con una pendenza di 18 gradi. Camminando.

È questa l’impresa che la Maxi Moto Group 2.0 premierà durante la cena di gala e solidarietà della sesta edizione di “Wonder Umbria”, manifestazione motociclistica non competitiva turistico-sportiva con 82 iscritti provenienti dall’Italia e dall’estero, che si prenderà una pausa il 3 settembre all’hotel Miralago di Piediluco a Terni.

A 10 anni precisi dall’incidente, Omar, nato 37 anni fa a Sant’Agata Bolognese, ha deciso infatti di intraprendere questa avventura per dimostrare che nella vita non bisogna mai arrendersi, ma al contrario, occorre affrontare le difficoltà mettendosi in gioco per sé e per gli altri.

La prova fisica denominata “Ironwalk - la sfida di un uomo, la forza di tanti”, possibile grazie ad un esoscheletro di ultima generazione e una preparazione atletica di circa un mese, ha voluto essere occasione di solidarietà condivisa, raccogliendo fondi a favore di quattro associazioni che svolgono un prezioso lavoro di sostegno, sensibilizzazione ed educazione di adulti e ragazzi sui temi dello sport come veicolo per il benessere psico-fisico, dell’educazione alla sicurezza stradale e contro il cyberbullismo: i Di.Di. - Diversamente Disabili ONLUS; l’Afvs - Associazione familiari e vittime della strada ONLUS; l’Aida - Associazione italiana diversamente abili ONLUS e il progetto MiFidoDiTe? by AVIS.

Motociclista, handbiker, maratoneta, amante del calcio, che si è messo alla prova come sub, cavallerizzo, schermidore e pilota di go-kart, Omar Bortolacelli è soprattutto un uomo che porta nelle scuole e in incontri pubblici la sua esperienza per sensibilizzare adulti e ragazzi su temi importanti come la sicurezza stradale e comportamenti inclusivi e consapevoli.

Proprio le attività di sensibilizzazione, tutela, educazione e inclusione sociale svolte dall’associazione Ironwalk da lui capitanata, saranno raccontate anche all’interno della manifestazione “ciCasco - Metti in moto l’inclusione” organizzato dal comitato di volontariato ciCasco nella piazza d’Armi di Orvieto il 4 settembre dalle 9 fino a tarda sera con attività sportive, musicali, artistiche, ludiche e spettacoli a sorpresa.

“Quando sono stato chiamato dagli organizzatori di ciCasco per presenziare alla loro manifestazione – spiega Omar Bortolacelli - sono stato molto contento e un po’ emozionato: avrei potuto portare la moto, una delle mie grandi passioni, letteralmente in piazza e condividerla con tanti curiosi e appassionati come me”.

“Quando, poi, mi hanno annunciato che a Wonder Umbria avrebbero premiato l’iniziativa della scalata a San Luca, mi son proprio commosso. La scalata è stata un evento molto faticoso sia per me, che per lo staff e le organizzazioni che mi hanno aiutato a realizzarla, ma ne è valsa la pena. Questa è la dimostrazione che quello che facciamo è importante e che dobbiamo andare avanti a tutto gas”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ironwalk, la sfida di Omar: mai arrendersi ma mettersi sempre in gioco. Per sé e per gli altri

TerniToday è in caricamento