rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Attualità

“Richieste di trasferimento e dimissioni rassegnate tra il personale docente. Clima incandescente all’interno della scuola”

La situazione all’IC Fatati di Campomaggiore descritta dai sindacati di Flc Cgil, Uil Scuola e Snals di Terni: “Il tutto per via dei tumultuosi rapporti con la nuova dirigente scolastica”.

“Da diversi mesi riceviamo continue lamentele”. Le sigle di Flc Cgil, Uil Scuola e Snals pongono l’accento sull’Istituto comprensivo Felice Fatati, collocato all’interno del quartiere di Campomaggiore. Nei mesi scorsi la scuola era stata al centro dell’attenzione mediatica, per via delle criticità legate alla palestra e contestuali lavori di restyling. Stavolta la questione è posta dai sindacati e fa riferimento al personale docente.

“Sono molti i docenti che si sono rivolti al sindacato per chiedere aiuto definendo la situazione della loro scuola insostenibile”. L’analisi dei sindacati: “Molti di loro hanno anche presentato domanda di trasferimento, mentre altri, con importanti funzioni all’interno dell’istituto, hanno addirittura rassegnato le dimissioni immediate dal proprio ruolo per incompatibilità ambientale. Il tutto per via dei tumultuosi rapporti con la nuova dirigente scolastica. Una situazione talmente tesa, quella tra un rilevante numero di insegnanti e la dirigente – sottolineano le sigle firmatarie - da aver convinto diversi docenti a rivolgersi al sindacato chiedendo la convocazione di un’assemblea sindacale al di fuori dei locali della scuola e dell’orario di servizio: fatto decisamente insolito e che rende piuttosto bene l’idea di quanto il clima all’interno di quella scuola sia evidentemente incandescente”.

L’incontro con il personale ed il quadro emerso: “Risulta decisamente problematico, ma per verificare e approfondire quanto sta accadendo al Fatati di Campomaggiore sono al lavoro gli organi preposti. Pertanto, dato anche il grande rispetto e la profonda stima che nutriamo per il prezioso lavoro dell’ufficio scolastico, è importante lasciare che tutto venga chiarito e accertato con la necessaria serenità. Tuttavia, dal canto nostro, non possiamo non esprimere una certa preoccupazione per la situazione di questa importante istituzione scolastica cittadina, che potrebbe anche aver portato alcuni genitori ad iscrivere i propri figli in altre scuole”.

Uno sguardo al futuro: “Dai dati in nostro possesso risulta infatti che la popolazione scolastica iscritta in questa scuola per il prossimo anno scolastico andrà a diminuire anche rispetto a quella delle scuole più vicine, e su questa dinamica può senz’altro avere avuto una certa influenza anche il possibile trasferimento di molti validi insegnanti che hanno finora garantito la continuità didattica in questa scuola”.

"Ricordiamo – concludono le tre sigle sindacali – che l’Istituto comprensivo Fatati è una scuola importante, situata nel cuore di quella che è la zona più popolosa della città di Terni. Si tratta dunque di un presidio didattico fondamentale e in grado di intercettare le sacche di disagio e povertà educativa di diverse periferie cittadine, a cui solo una scuola che vive un clima disteso, coeso e collaborativo può dare le risposte necessarie. Non resta dunque che augurarsi che le problematiche vengano risolte quanto prima”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Richieste di trasferimento e dimissioni rassegnate tra il personale docente. Clima incandescente all’interno della scuola”

TerniToday è in caricamento