Attualità

Terni, Istess in festa: “Continuate nella promozione della cultura”. Il programma delle iniziative

Sabato 8 luglio il Cenacolo San Marco ospita l’iniziativa in concomitanza con l’assemblea generale e l’inizio del tesseramento

Una festa per tracciare il bilancio di due anni di mandato e aprire una nuova fase, nella vita dell’Istituto di Studi Teologici e Storico-Sociali di Terni. Sabato 8 luglio, presso il Cenacolo San Marco si svolgerà l’iniziativa, in concomitanza con l’assemblea generale e l’inizio del tesseramento in vista della stagione ventura. La giornata si aprirà alle 17 con il Consiglio direttivo, cui seguirà – alle 18 - l’assemblea generale, che vedrà la partecipazione del vescovo e presidente dell’Istess Francesco Soddu.

Il programma prosegue (ore 19) con la festa del Tesseramento che comprende un aperitivo offerto a tutti i partecipanti, l’inaugurazione della mostra “Oltre l’Elemento” a cura di Tiziana Monoscalco e l’esibizione di balli swing da parte degli allievi della scuola The Sunnyside of the Swing. Attivo in su nove settori ossia Libri, Storia, Filosofia, Teologia, Arte, Teatro, Cinema, Musica e Media, l’Istituto di Studi Teologici e Storico Sociali è stato fondato nel 1975 dal vescovo Santo Quadri come scuola di teologia e riformato radicalmente nel 1984 da Franco Gualdrini che ne ha fatto un centro culturale affidato ai laici. L’attuale direzione è in carica dal giugno del 2021.

Tra le principali attività promosse dall’Istess ci sono il Terni Film Festival diretto da Moni Ovadia il premio San Valentino e il Seminario filosofico. L’associazione gestisce inoltre il Cenacolo San Marco e la Biblioteca Tinarelli, pubblica la rivista multimediale 'Adesso' e promuove incontri letterari, convegni storici, concerti, spettacoli teatrali, incontri teologici e mostre d’arte collaborando attivamente con molte realtà culturali e associative.

La festa di inizio tesseramento rappresenta quindi l’occasione per un bilancio dei primi due anni di attività dell’attuale direttivo e il lancio di una nuova fase, più partecipativa e ancora più mirata a fare rete con altre realtà locali, nazionali e internazionali. Un momento dunque particolarmente importante, nel quale arriva anche la benedizione di papa Francesco, che in un messaggio all’Istituto incoraggia “a proseguire nella promozione della cultura nei vari ambiti”, e in particolare nella valorizzazione di san Valentino.

Nella lettera, inviata al direttore Arnaldo Casali dal Sostituto alla Segreteria di Stato, in occasione del Premio San Valentino, il Papa assicura la sua benedizione: “E un ricordo nella preghiera per quanti si adoperano per la diffusione della testimonianza evangelica del Vescovo Martire”. Istituito dall'Istess nel 2022 e destinato a chi si impegna nella promozione della figura di San Valentino e del suo messaggio di amore, pace, solidarietà e riconciliazione, il premio San Valentino è stato consegnato nel 2023 a Valentina Farinaccio (Letteratura), Giuseppe Cassio (Storia), Giuseppe Ferraro (Filosofia), Lilia Sebastiani (Teologia), Bruno Prosdocimi, Paola Boscaini e Lions Club San Valentino (Arte), Centro Culturale Valentiniano (Teatro), Francesco Bruni (Cinema), Luciano Moia (Comunicazione), Cristiana Pegoraro (Musica) e Anna Fiscale (Economia).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, Istess in festa: “Continuate nella promozione della cultura”. Il programma delle iniziative
TerniToday è in caricamento