Attualità

L'Aifa vieta l'utilizzo del vaccino AstraZeneca in tutta Italia: "Provvedimento precauzionale e temporaneo"

Il provvedimento è "del tutto precauzionale e in via temporanea" in linea con gli altri paesi europei, in attesa di riscontri dell'Ema

L’Aifa ha emesso un divieto estensivo “in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’Ema”, relativamente all'utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid19 “su tutto il territorio nazionale”.

La decisione, spiega l’Agenzia, “è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri paese europei Ulteriori approfondimenti sono attualmente in corso”. L’Aifa, “in coordinamento con Ema e gli altri Paesi europei, valuterà congiuntamente tutti gli eventi che sono stati segnalati a seguito della vaccinazione”.

Infine, l’Agenzia del Farmaco “renderà nota tempestivamente ogni ulteriore informazione che dovesse rendersi disponibile, incluse le ulteriori modalità di completamento del ciclo vaccinale per coloro che hanno già ricevuto la prima dose”.

In Umbria commissario straordinario regionale per l’emergenza Coronavirus, Massimo D’Angelo, ha immediatamente informato i referenti dei unti vaccinali territoriali ed ospedalieri e dato mandato a Umbria Salute e Umbria Digitale di inviare tempestivamente messaggi SMS e/o mail a tutti i prenotati con AstraZeneca per il 16 e 17 marzo comunicando di non presentarsi per la vaccinazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Aifa vieta l'utilizzo del vaccino AstraZeneca in tutta Italia: "Provvedimento precauzionale e temporaneo"

TerniToday è in caricamento