Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

La battaglia più difficile di Luca, la città di Terni si mobilita: “Ringrazio davvero tutti per il sostegno ricevuto”

Il giovane Luca Pisu ha attivato una raccolta fondi: “Nasce per pura forma di sostentamento. In questo periodo sono inabile al lavoro e devo affrontare un ciclo di seconde opinioni” tiene a precisare

foto maglia Falletti

“Mi chiamo Luca e sono un ragazzo di 33 anni, affetto da una grave mutazione genetica comportante lo sviluppo del tumore all'intestino”. Lo scorso 2 settembre Luca Pisa ha lanciato sulla piattaforma GoFundMe una raccolta fondi, specificandone i motivi. Si è dapprima fissato un tetto di 4000 mila euro da raggiungere. Evidentemente però non aveva ‘fatto i conti’ con la generosità di chi ha letto questa iniziativa. In appena nove giorni infatti è stata superata quota 9000 mila euro e presto si potrebbe arrivare alle cinque cifre. “Non me l’aspettavo davvero” esordisce Luca intervenendo alla nostra redazione di www.ternitoday.it. “Il post è diventato virale dopo numerosissime condivisioni. Amici, conoscenti, persone sconosciute. Mi piacerebbe davvero ringraziare tutti, uno ad uno con una stretta di mano, appena il fisico me lo consentirà”.

Ora è al secondo mese di malattia, dopo averla scoperta a seguito di un blocco intestinale. “Sono andato in pronto soccorso e durante gli accertamenti è emerso qualcosa che non quadrava. Alla seconda Tac si è deciso di comune accordo con i chirurghi di operare. Sapevamo che c’era un tumore al colon con una parte occlusa. Mi hanno così confezionato una ileostomia. Inoltre – aggiunge - iniziano a fare effetto i cicli di anticorpi monoclonari”. Un aspetto particolare ci tiene a rimarcare a chiare lettere: “La raccolta è stata concepita semplicemente per una pura forma di sostentamento personale. In questo periodo sono inabile a lavoro e devo affrontare un ciclo di seconde opinioni. La diagnosi l’ho ricevuta a Terni e mi trovo benissimo in cura. I fondi ricavati mi aiuteranno nei viaggi, pernottamenti. Pubblicherò tutte le spese sostenute”.

Insomma in un momento difficile come questo il trentatreenne si è rivolto alla comunità virtuale: “Attraverso una donazione dove chiunque può sentirsi libero di mettere un qualcosa”. Tifosissimo della Ternana è stato contattato dal vicepresidente Paolo Tagliavento: “Attraverso l’associazione Terni Col Cuore si sono messi a disposizione per un eventuale sostegno. Davvero mi ha fatto tantissimo piacere. Inoltre – conclude – dopo il primo ricovero ho ricevuto la maglia autografata di Cesar Falletti. Un grande orgoglio”.

Il link per la raccolta: https://www.gofundme.com/f/782p65-aiutami-ad-aiutare?utm_source=facebook&utm_medium=social&utm_campaign=m_pd%20share-sheet&fbclid=IwAR2wEjIUcpMUSLS-2gW3ZoHECnqZrQS7qKDgmQ6PHnziaLPp4qrC8TVzMSA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La battaglia più difficile di Luca, la città di Terni si mobilita: “Ringrazio davvero tutti per il sostegno ricevuto”

TerniToday è in caricamento