Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità Marmore

La frazione di Marmore e le criticità esistenti: “L’ex casa guardiani ed il laghetto da recuperare”

Il circolo del Partito Democratico interviene sulle strutture: “Il comune si faccia promotore di una richiesta per la sostituzione della recinzione”

foto di repertorio

Una frazione e le proprie criticità. A Marmore, è ormai tema di evidenza pubblica, la chiusura del camping che ha provocato notevole dibattito tra la comunità. Secondo il circolo del Partito Democratico locale però ci sono altre due strutture da recuperare, per valorizzare l’area e rilanciarla, anche e soprattutto in ottica turismo. “Il camping all’interno del parco Campacci-Liberati è stato chiuso dopo sessant’anni di attività, entrando al centro dell’opinione pubblica. Non si può pensare ad una località turistica con grande vocazione ambientale, senza la presenza di un campeggio. E’ dunque necessario trovare una soluzione giusta. In tal caso – spiegano dal Circolo Pd di Marmore – adottare una variante al piano regolatore”.

Occorre però recuperare altre strutture della frazione, in particolar modo: “L’ex casa guardiani della società Terni ridotta in uno stato di fatiscenza e degrado. Siamo a conoscenza di un protocollo di intesa tra comune e Acciai Speciali Terni per la valorizzazione dell’infrastruttura messa a disposizione per lo sviluppo di progetti ambientali e turistici. Conseguente al recupero di questo stabile va aperta una interlocuzione per il recupero del laghetto. I suoi reperti archeologici – sostengono - possono aggiungere un alto valore al patrimonio della città”. La richiesta del circolo: “Il comune si faccia promotore di una richiesta alla società ossia sostituire la vecchia e malandata recinzione, all’interno del perimetro e ripulire l’area a ridosso dell’edificio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La frazione di Marmore e le criticità esistenti: “L’ex casa guardiani ed il laghetto da recuperare”

TerniToday è in caricamento