menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La passerella della stazione intitolata all'ingegnere Gino Papuli, presto il restyling

Cerimonia per la targa di intitolazione a uno dei padri dell'ingegneria moderna. Con lo sblocco dei fondi del Piano Periferie presto la ristrutturazione della stazione ferroviaria - INTERVISTE E FOTOGALLERY

Si è svolta oggi la cerimonia per l’intitolazione del sovrappasso pedonale realizzato nell’ambito della stazione ferroviaria di Terni a Gino Papuli, ingegnere, primo docente universitario in Italia di archeologia industriale, tecnologo, giornalista, divulgatore scientifico ed eminente umanista. L’infrastruttura, che assumerà il nome di “Gino Papuli Gateway, ha un’importante rilevanza urbana come “porta” e “landmark” ed è frutto di un concorso di progettazione che ha visto la partecipazione di gruppi italiani ed esteri, e vinto da un raggruppamento capitanato dallo studio londinese Benedetti Architects. Alla cerimonia, curata in collaborazione con l'Ordine degli ingegneri della provincia di Terni, hanno preso parte il sindaco Leonardo Latini, l’assessore ai Lavori pubblici del comune di Terni Enrico Melasecche Germini, l’assessore all’Ambiente Benedetta Salvati e Giuseppe Papuli, il figlio dell’ingegnere Gino. Presente anche il presidente dell'Ordine degli ingegneri dell provincia di Terni Simone Monotti: "Abbiamo spesso sottolineato come l’Ingegneria, con i suoi tanti settori di azione, possa e debba dare un contributo utile e benefico alla società - ha detto Monotti -.Gino Papuli ha dedicato la sua vita alla divulgazione intesa come missione per trasmettere queste conoscenze agli altri, ma non solo. Lui ha anche operato affinché con l’Ingegneria e l’archeologia industriale si possa migliorare il volto ed il tessuto urbano. Ringraziamo il Comune di Terni per aver accolto la nostra segnalazione dedicandogli la più importante infrastruttura cittadina di fronte alla grande pressa che Gino contribuì a salvare".    Presto scatterà anche il restyling della stazione con la 'piazzetta dell'innovazione' con strutture tecnologiche a servizio dei passeggeri. In più il parcheggio di via Proietti Divi passerà da 100 a 300 posti. Il tutto con i fondi del Piano Periferie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento