Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

La svolta "green" di Acciai Speciali Terni: "Vogliamo arrivare al 100 per 100 di trasporto merci su rotaia"

L'azienda sta accelerando la riconversione "verde" per allinearsi alle politiche europee che impognono, per i prossimi sette anni, un abbattimento dell'impatto ambientale

L'Ast mette l'acceleratore sulla svolta ecologica nell'organizzazione logistica, riposizionandosi col vento a favore degli assi di finanziamento europei relativi al "green". In realtà, l'inversione di rotta nei trasporti delle materie prime e dei prodotti finiti era già iniziata ma, come viene confermato da un post apparso sulla pagina Facebook ufficiale dell'azienda, sarebbe solo l'inizio. 

"Abbiamo iniziato a crederci 4 anni fa - si legge nel post -, quando l’Azienda si fermava al 20% di merci trasportate su rotaia e quando ancora oltre 250 camion al giorno attraversavano Terni con il conseguente impatto sull’ambiente. Da qui è partita la sfida: utilizzare il treno per cambiare il paradigma.

Oggi - prosegue il post - siamo arrivati al 60%, abbiamo 4 partner ferroviari, il prezioso supporto di RFI ed il sogno di un sistema integrato tra AST, stazione di Terni, piastra logistica Narni, che ci porti dritti all’obiettivo “treno 100%”. Perché ci crediamo così tanto? La Co2 generata dal trasporto via treno è 1/5 di quella prodotta dal camion. Per noi questi numeri bastano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La svolta "green" di Acciai Speciali Terni: "Vogliamo arrivare al 100 per 100 di trasporto merci su rotaia"

TerniToday è in caricamento