Largo Elia Rossi Passavanti, botta e risposta social dopo la foto 'hot'

Nota congiunta del presidente del consiglio comunale Ferranti e dei capigruppo del centrodestra dopo botta e risposta social Francescangeli-Gentiletti

La foto pubblicata su facebook

Classico ‘botta e risposta’ social tra i consiglieri comunali Sara Francescangeli (Lega) ed Alessandro Gentiletti (Senso Civico). Successiva nota dei capigruppo del centrodestra e presidente del consiglio comunale Francesco Maria Ferranti prima della chiosa dello stesso Gentiletti. Andiamo con ordine e ricostruiamo i fatti da un punto di vista temporaneo

Il consigliere Francescangeli, pubblicando la foto su facebook in questione, aveva allegato il seguente post nel corso della mattinata odierna “Questa foto è di ieri, in pieno centro...su queste panchine, di cui anziani e famiglie non usufruiscono mai, si assiste, ogni giorno, ad un bivacco permanente. Non sarebbe più decoroso toglierle?”.

La risposta di Gentiletti è stata la seguente “SONDAGGIO – TEST. Questa foto (allegata al post ndr) l’ha scattata una consigliera di maggioranza ieri sera e la ha postata dicendo basta! A voi dà più fastidio il bell’imbusto che fa prendere il fresco alle parti calde o che vi sia una macchina parcheggiata per traverso a Corso Tacito? Da questa risposta dipende seriamente il futuro della città”

A tal proposito, come anticipato, è arrivata una nota ratificata dai capigruppo del centrodestra e da Francesco Maria Ferranti  “Già oltre un mese fa evidenziammo lo stato di degrado e di poco decoro che interessa diversi punti critici della città – sottolinea il presidente del consiglio comunale ed i capigruppo del centrodestra - In particolare segnalammo l'incrocio tra Corso Tacito e largo Elia Rossi Passavanti. Proprio in questi ultimi giorni evidenti comportamenti privi di etica e decoro, come testimoniano alcune foto dei cittadini, si sono registrati su quelle panchine da parte dei soliti frequentatori che proseguono nel disturbo dei residenti e anche gli esercizi commerciali con schiamazzi, consumo di alcolici e atteggiamenti indecorosi .Torniamo ad evidenziare questa criticità chiedendo un maggior monitoraggio nei luoghi sensibili ad iniziare da largo Elia Rossi Passavanti, anche ipotizzando una riqualificazione dell' arredo urbano"

Infine l’ultima risposta di Gentiletti sempre su facebook “Nota congiunta del presidente del consiglio comunale e dei capigruppo della maggioranza per protestare contro un uomo che ieri sera ha avuto l'ardire di sedersi su una panchina a Corso Tacito e piegandosi mostrare al vento il suo didietro. L'occasione, inoltre, è stata usata dalla maggioranza per denunciare un fatto grave: in questa città non c'è decoro e non c'è sicurezza. Una domanda: chi è che governa? Con chi se la stanno prendendo? Oltre ad andare a fare i selfie ai sederi degli altri, fino ad ora loro che cosa hanno fatto?”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

Torna su
TerniToday è in caricamento