rotate-mobile
Attualità Centro / Piazza Duomo

La fontana dei due fiumi torna a “illuminare” la piazza del Duomo a Terni

Quasi al termine il restauro del capolavoro di Corrado Vigni. Lo storico Carlo Favetti: “Un bel lavoro che dà di nuovo vigore a quest’opera apprezzata dai cittadini e fotografata dai turisti”

Eccola in tutto il suo splendore la storica fontana monumentale detta dei “due fiumi”, situata a piazza Duomo di Terni. I lavori di restauro sono al termine e, tolta l’impalcatura, si può già scorgere il bel lavoro eseguito che ha riportato alla luce l’originale capolavoro del futurista toscano Corrado Vigni (1888 -1956) che la realizzò nel 1935. Anche la vasca – antecedente al Vigni poiché risalente al XVIII secolo - è stata restaurata dopo un lungo periodo di degrado.

fontana piazza duomo terni (3)

“Quindi sbirciando da dietro alcune transenne ancora presenti in loco - afferma lo storico Carlo Favetti - la fontana continua a raccontare ai ternani e ai turisti la più famosa leggenda dei due fiumi che allegoricamente, in questo caso, dimostrano la cascata delle Marmore: il Velino raffigurato da un giovinetto ritto che versa l’acqua da un’anfora e il Nera, raffigurato da un vecchio barbuto e seduto su uno scoglio che porge una ciotola. Le due figure si stagliano su un fondo scolpito, reso vivo da movimenti di arbusti, foglie e cespugli”.

fontana piazza duomo terni (2)-3

“Un bel lavoro di restauro che dà di nuovo vigore a questa fontana apprezzata dai cittadini e fotografata dai turisti che in ogni stagione visitano i luoghi singolari della città: pinacoteca, museo archeologico, cattedrale, chiese romaniche. Ma soprattutto – conclude Favetti - il comprensorio fra Carsulae, la cascata delle Marmore, la Valnerina. Singolare la lapide posta sul muro di fianco alla vasca, dove si puniva con la pena di 10 scudi chi sporcava o la rendeva inservibile”.

fontana piazza duomo terni (1)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fontana dei due fiumi torna a “illuminare” la piazza del Duomo a Terni

TerniToday è in caricamento