rotate-mobile
Attualità

Eleonora Vella ‘Le Nora’ ed il nuovo progetto da solista: “La mia storia d’amore più grande è con la musica”

La cantautrice ha presentato nei giorni scorsi il secondo singolo da solista denominato ‘Interessante’ uscito su tutti i digital store

Un nuovo progetto musicale per Eleonora Vella ossia Le Nora. La cantautrice ternana infatti, nei giorni scorsi, è uscita con il secondo singolo da solista denominato Interessante. A metà novembre dello scorso anno l’avevamo incontrata al coworking Bloom, ospite di un evento molto coinvolgente all’interno del quale aveva presentato Uno, due tre e 4. A distanza di circa due mesi la redazione di www.ternitoday.it l’ha raggiunta telefonicamente (vive e lavora a Milano) dopo l’uscita dell’ultimo brano.

“Il primo mio amore è stata la danza” esordisce Le Nora. “Una forma di avvicinamento all’arte. Successivamente ho iniziato a cantare quando ero una teenager, seguendo lezioni private a partire dai tredici anni d’età. Sono cresciuta in una famiglia che mi ha dato tantissimo. Ad esempio nonno è stato fondamentale nell’approccio all’ascolto. Inoltre mio papà suonava il pianoforte mentre fu mamma che mi fece ascoltare, per la prima volta, un disco dei Pink Floyd in macchina. Devo dire che i miei genitori sono stati di grande supporto e spinta nel momento in cui ho deciso di trasferirmi a Londra (ne parleremo più avanti ndr).

Il proseguo: “Intorno ai 16 anni ho iniziato a suonare in una band e girare per locali, il momento più entusiasmante della settimana. Una volta conseguito il diploma non ci ho pensato molto, ho fatto i bagagli e dopo poche settimane sono volata nella metropoli londinese.  Ho sempre sognato la grande città, dopo aver realizzato che Terni non era abbastanza stimolante. La scelta è ricaduta su Londra poiché amo l’Europa e la reputo più che adeguata nell’offrire un’offerta musicale”.

Dagli studi al percorso di crescita: “Ho dunque frequentato il Conservatorio di musica contemporanea: canto, interpretazione, insegnamento. L’istituto si occupa di creare una vera e propria infarinatura generale sul music business. Il percorso è durato 4 anni. Nei restanti tre (prima di lasciare la metropoli ndr) ho sviluppato progetti originali in inglese. Durante quel periodo ho fatto parte della band Norell & The Dub Factory curando il management a 360 gradi. Eravamo in cinque e abbiamo avuto l’opportunità di sviluppare diversi live tra Italia, Spagna ed Inghilterra. La produzione nasceva dalla collaborazione di un ragazzo ternano ossia Nicola Mangialardo. Nel contempo ho maturato ulteriori esperienze all’università, dalla direzione di cori per ragazzi ed adulti al lavoro come autrice per artisti internazionali e commissioni commerciali”.

Accade in diverse storie d’amore. Per Eleonora è arrivata la ‘crisi’ del settimo anno: “Non avevo più stimoli nel restare a Londra. Così sono partita con destinazione sud-est asiatico con l’intento di prendermi una pausa. Avevo voglia di staccare un po'. In tutto il viaggio è durato tre mesi, qualche settimana prima dell’inizio della pandemia. È stato davvero casuale ritrovarmi in contesti dove c’erano persone che suonavano e mi chiedevano di cantare. Ho ricevuto un bel riscontro e scambiato diverse opinioni. Tale esperienza è stata anche fonte di ispirazione. Per la prima volta infatti ho iniziato a comporre in italiano”.

Dopo otto anni il ritorno in Italia: “Avevo tra le mani un progetto tutto in italiano. Ho continuato a studiare chitarra, produrre e scrivere brani, capitalizzando al meglio questo periodo dettato dalla pandemia. Inoltre sono stata ingaggiata da una casa discografica, il motivo preponderante del trasferimento a Milano. Si muovono molteplici dinamiche, da un punto di vista musicale, e la vicinanza allo studio ed il fermento nel mondo della musica sicuramente aiuta”.

Il percorso da solista Le Nora: “Una bellissima sfida. Mi sento creativamente libera di potermi esprimere. Ho scelto Le Nora poiché è uno spaccato del mio nome di battesimo e non volevo allontanarmi troppo da quella che sono. Amo parlare con gli altri e riportare ciò che percepisco dall’esterno. Solitamente le persone si indentificano con ciò che scrivo. In fondo – evocando anche la festività di San Valentino - la mia storia d’amore più grande è con la musica”.

A partire dal 21 gennaio scorso è possibile ascoltare su tutti i digital store il brano “Interessante”: “Racconta il percorso compiuto di una storia d’amore. Dagli albori dove c’è tutto l’interesse nel far innamorare l’altra persona per poi perderlo con il tempo. Mi è capitato in diverse circostanze di vivere in modo personale ciò che descrivo nella traccia. Nel ritornello c’è la domanda: Me lo dici chi sei? Voglio sempre andare all’osso, vedere cosa c’è sotto, in ogni persona. La copertina ha questa immagine con il manichino incappucciato e la sottoscritta che sta per baciarlo”

I progetti di breve e medio termine: “Per ora uscirò con un altro singolo e un Ep, nel prossimo futuro. Nel contempo sto lavorando alla creazione del live con la speranza di fare qualche concerto in estate. Spero di poter tornare anche a Terni, anche per proporre i miei brani. La performance è il mio punto forte – conclude - unico modo per creare una comunicazione ed instaurare una vera sinergia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eleonora Vella ‘Le Nora’ ed il nuovo progetto da solista: “La mia storia d’amore più grande è con la musica”

TerniToday è in caricamento