rotate-mobile
Attualità

Elezioni Europee, Valeria Alessandrini e Antonio Tacconi in campo per la Lega: “Unici ternani nel centrodestra”

La presentazione delle candidature presso la sede del partito alla presenza del vicesegretario federale Andrea Crippa

“Impegno, presenza, caparbietà, laboriosità”. Il vicesegretario federale della Lega Andrea Crippa ha ufficialmente lanciato le candidature di Valeria Alessandrini e Antonio Tacconi, alle prossime Elezioni europee. Alla conferenza stampa di presentazione tenutasi stamattina, lunedì 6 maggio, era presente anche il segretario regionale Riccardo Augusto Marchetti e decine di militanti che hanno gremito la sala, oltre all’assessore regionale Enrico Melasecche.

Ad inizio della conferenza è stato ricordato che Valeria Alessandrini ed Antonio Tacconi sono: “Gli unici ternani presenti nelle liste del centrodestra, alle prossime consultazioni”. L’onorevole Marchetti ha poi dichiarato: “Presentiamo delle persone di altissimo livello. Ricordo che Valeria Alessandrini ha ricoperto molteplici incarichi e supporta il ministro Valditara. Inoltre Antonio Tacconi è un profilo di elevata competitività. Il voto è uno spartiacque contro la guerra, le follie europee come la carne sintetica. Una grande soddisfazione vedere questa forte mobilitazione”.

La candidata Valeria Alessandrini ha affermato: “Il cuore pulsante sono i nostri militanti. Orgogliosa di rappresentare l’Umbria ed il nostro partito. Doveroso andare in Europa perché è necessario essere ascoltati su varie tematiche e peculiarità come Pnrr, patrimonio artistico, culturale e religioso, tutela dell’ambiente, occupazione e salute, patrimonio enogastronomico. Sono in cura – ha aggiunto – da poco tempo a livello oncologico. Voglio rimarcare lo straordinario lavoro che quotidianamente svolgono i professionisti del Santa Maria. Fermarsi significava chiudere le porte alle energie possedute. Per me sarà una doppia sfida e scendo in campo anche per tutte quelle persone che vivono tali battaglie”.

Il pensiero di Antonio Tacconi: “La Lega deve aprire alla società civile, proprio perché così è possibile crescere. Mi candido poiché mi sento pronto dopo aver maturato tante esperienze, in ambito imprenditoriale. Ad esempio si fa tanta fatica a trovare personale qualificato in ambito turistico. Mi adopererò anche nella cultura. Occorre lavorare anche sulla diplomazia che è mancata”

Infine Andrea Crippa: “Ciò che ha ottenuto la Lega in Umbria è stato cambiare un sistema di potere. Il primo grande miracolo della Lega di Matteo Salvini, scardinando i fortini del centrosinistra. Proveremo ad ottenere la fiducia dei cittadini per cambiare il sistema europeo. Siamo un partito coerente e capace di attrarre la società civile. Le elezioni amministrative di Terni rappresentano una sconfitta su cui crescere e maturare”. Il pensiero su Bandecchi: “Sta portando ad un peggioramento la città e si fa notare per gli insulti. L’esempio più negativo che la politica possa dare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Europee, Valeria Alessandrini e Antonio Tacconi in campo per la Lega: “Unici ternani nel centrodestra”

TerniToday è in caricamento