Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

Leonardo Latini: “Al Casagrande fino a 1500 vaccini una volta entrati a regime”. Clinica: “Chiederemo un riequilibrio territoriale”

Il primo cittadino in terza commissione analizza il Documento Unico Programmazione focalizzandosi sugli aspetti preponderanti

foto di repertorio

“Un Documento unico di programmazione più asciutto, ed orientato verso la concretezza”. Il sindaco Leonardo Latini analizza il Dup, nella terza commissione consiliare convocata per la circostanza. “Abbiamo cercato di orientare i vari obiettivi, ragguagliati alla situazione del momento. In questo anno, come è noto, le cose sono radicalmente cambiate. Dobbiamo essere in grado di ripartire focalizzandoci su aspetti come coesione, identità, orgogliosi di quello che è Terni, anche in ottica di prospettiva futura. Il comune deve organizzarsi al proprio interno, per essere all’altezza di queste sfide. Dobbiamo adeguarci in previsione dell’amministrazione del futuro. Inoltre sapere intercettare le risorse e metterle alla disposizione della comunità”. Andando ad esaminare il Documento: “Nella parte introduttiva abbiamo messo in evidenza due temi importanti quali il futuro di Ast ed il nuovo nosocomio cittadino. Proprio nelle ultime ore si sono aperti nuovi scenari, da un punto di vista procedimentale, per ciò che concerne il sito produttivo. Si tratta di battaglie importanti che ci aspettano. Il comune dovrà giocare il suo ruolo nei tavoli istituzionali, ripensando anche alla modalità interna e l’erogazione dei servizi”.

Domande dei commissari

Successivamente il primo cittadino è stato incalzato dai commissari Federico Pasculli e Luca Simonetti (Movimento Cinque Stelle), Alessandro Gentiletti (Senso Civico), Tiziana De Angelis (Partito Democratico) e Paolo Angeletti (Terni Immagina). Le parole di Latini: “Un rapporto con la regione ci deve essere naturalmente. Abbiamo trovato un centro di potere autoreferenziale, dopo tanti anni di giunta monocolore. Ci stiamo muovendo sul riequilibrio dei territori, andandoci a confrontare anche su idee divergenti. Concordo sulla necessità di intercettare i finanziamenti che verranno messi a disposizione. Il Dup è stato concertato anche sulle direttive del Prnn. Ad esempio sulla mobilità molto si sta facendo, così come la ciclabilità e la mobilità elettrica. Aspettiamo la nuova gara per il trasporto pubblico locale. Stiamo portando avanti il progetto innovativo dei bus ad idrogeno. Sulla termovalorizzazione dei rifiuti abbiamo dato parere negativo”.

Capitolo sanità: “L’assessore Coletto e la presidente Tesei si sono espressi favorevolmente, su nuove strutture nel nostro territorio. Occorrerà profondere un grande impegno, per realizzare l’opera pubblica dell'ospedale in tempi ragionevolmente rapidi”. Sui vaccini: “E’ stata individuata la struttura del Casagrande per la somministrazione. Si prevedono 1200-1500 dosi giornalmente da poter inoculare, a pieno regime”. Progetto stadio clinica. “Stiamo dimostrando i fatti come puntarci. Le questioni campanilistiche hanno delineato un quadro sanitario complicato. Ora è giusto richiedere un riequilibrio territoriale. Non ultima, nelle procedure di legge, la possibilità di realizzare una clinica parzialmente convenzionata, sottesa anche al progetto Liberati. Termineremo l'iter molto prima dei novanta giorni previsti, all’esito della conferenza dei servizi preliminari, nonostante la procedura sia particolarmente complessa”. Il capogruppo Alessandro Gentiletti, prima di congedare il sindaco, ha aggiunto: “Su Asm ed altre questioni il sindaco non ha risposto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leonardo Latini: “Al Casagrande fino a 1500 vaccini una volta entrati a regime”. Clinica: “Chiederemo un riequilibrio territoriale”

TerniToday è in caricamento