Attualità

“Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

Alessandra e Lorenzo Amati scrivono al dottor Luca Di Cato e a tutti i suoi collaboratori della clinica medica del Santa Maria per lo sforzo prestato “anche in questo periodo di grande emergenza sanitaria”

Medici e infermieri, angeli contro il demone chiamato Covid. Orari e turni spesso massacranti, ma sempre in prima linea per prestare le cure a chi in questo momento sta soffrendo per la pandemia.

All’ospedale Santa Maria di Terni non ci si ferma un attimo, tutto il personale è costantemente impegnato su più fronti con sforzi spesso immani. Medici, infermieri e Oss hanno sul viso e sulle mani i segni della battaglia che, involontariamente, sono costretti a portare anche a casa dove cercano invano di nasconderli ai propri cari, ed è anche qui la loro grandezza d’animo.

Non è un caso che molti pazienti e i loro familiari hanno più volte desiderato ringraziare a cuore aperto il loro lavoro, svolto con professionalità e dedizione. Tra loro ci sono Alessandra e Lorenzo Amati: che desiderano “ringraziare il dottor Luca Di Cato e tutti i suoi collaboratori del reparto di clinica medica generale dell’azienda ospedaliera ternana – dicono - per l’assistenza e la disponibilità prestata alla mamma Cecilia Eroli, pur in un periodo di grande emergenza sanitaria”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

TerniToday è in caricamento