La lettera del vescovo di Terni: “In ospedale ho compreso la fragilità, la preziosità e la bellezza della vita”

Il ringraziamento di padre Giuseppe Piemontese dopo il ricovero al Santa Maria: “Grazie a medici e infermieri del reparto di cardiologia, sono ottimi professionisti. E grazie per le tante preghiere”

“Quattro giorni di improvviso ricovero e degenza in ospedale mi hanno aiutato a comprendere la fragilità, la preziosità e la bellezza della vita, ma anche ad apprezzare la competenza, l’abilità e la delicatezza di tanti medici, infermieri e personale sanitario, che si prendono cura di te e che fanno di tutto perché tu, proprio tu, stia bene”.

Padre Giuseppe Piemontese, vescovo di Terni Narni Amelia, è uscito ieri dal reparto di cardiologia del Santa Maria dopo il ricovero cui è stato costretto per un improvviso malore e dove gli è stato impiantato un pacemaker. Una volta tornato a casa, il presule ha voluto ringraziare “sentitamente tutte le persone che si sono prese cura di lui, i medici e infermieri del reparto di cardiologia che si sono dimostrati degli ottimi professionisti” e tutti coloro che in questi giorni “hanno espresso attestazioni di vicinanza, hanno pregato, trepidato perla sua salute ed espresso auguri di pronta guarigione: autorità istituzionali, confratelli sacerdoti, diaconi e cristiani della diocesi”.

“E poi – scrive il vescovo - il coro dei parenti, di tanti amici e conoscenti che trepidano per te, pregano perché tu possa ascoltare la voce di Gesù, che viene a bussare alla tua porta per salvarti. E infine avverti la gioia per tante persone che ti vogliono bene, e che nei modi più disparati cercano di farti sentire la vicinanza e l’incoraggiamento a lottare e reagire alla malattia”.

“Ora, varcata la soglia in uscita dell’ospedale, desidero dire grazie a tutti voi, amici e amiche, medici e personale sanitario, ad uno ad uno, coinvolgendovi nella preghiera di ringraziamento al Signore e a santa Maria, titolare della casa della salute, che mi ha ospitato, e pregando perché ciascuno di voi e i vostri cari possiate vivere sani e sereni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lugnano, un'edicola acquistata da un mese già rischia di chiudere: "Mi avevano detto che era tutto a posto"

  • Ferite al volto e alla testa e una spalla fratturata: anziano aggredito in centro a Terni mentre va a votare

  • Rissa in pieno centro a Terni tra lo stupore dei passanti, giovane trasportato all’ospedale

  • Flavio e Gianluca, la “lezione” non è servita. E il metadone di Terni continua a fare “vittime”

  • Coraggio e senso di appartenenza, due giovani aprono una nuova attività. Primissima volta a Terni: “Grande orgoglio”

  • Sesso e droga con due minorenni. Nei guai un trentenne ternano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento