menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo chef orvietano Paolo Trippini testimonial di solidarietà per l'iniziativa SpesaSoSpesa.org

Il progetto vuole intervenire contro la dilagante povertà alimentare e abbina una tecnologica raccolta fondi tracciata e sicura al buon cuore di singoli e aziende.

Quando si tratta di generosità gli umbri non sono secondi a nessuno, e così accade che una delle iniziative di solidarietà che a livello nazionale sta riscuotendo più successo, SpesaSoSpesa.org, abbia un'anima umbra e da oggi anche un testimonial d'eccezione nostro corregionale. Si tratta dello chef orvietano Paolo Trippini, che ha abbinato la sua immagine alla promozione della grande iniziativa solidale a favore delle persone in povertà alimentare.

Come funziona il progetto

Come un caffè sospeso, pagato per una persona che verrà dopo e che non può permettersi questo semplice gesto quotidiano, la spesa sospesa permette a qualsiasi cittadino di versare, tramite app, un’offerta in denaro che verrà totalmente devoluta per l’acquisto di cibo e generi di prima necessità. Stessa cosa possono fare le aziende alimentari, che possono donare le loro eccedenze in maniera tracciata e sicura. A gestire i flussi di donazione sono i comuni che aderiscono alla campagna SpesaSoSpesa.org, che si avvale della piattaforma Regusto.it, distribuendo le risorse raccolte tramite la piattaforma alle associazioni di volontariato presenti sul territorio, tra cui moltissime Caritas diocesane.

Il Comune di Perugia è stato il primo in Italia ad aderire al progetto, "motorizzato" dalla start up perugina Regusto e tra gli enti aderenti a SpesaSoSpesa ci sono Caritas, Emergency, Banco Alimentare e Croce Rossa Italiana.

Paolo Trippini, da sempre e per tradizione familiare legato al territorio umbro, che rappresenta e coltiva con la sua alta cucina basata sugli elementi e i sapori a chilometro zero, è onorato di prestare la sua professionalità per un’impresa che ha a cuore le persone più in difficoltà.

“Se non ripartiamo dalle nostre famiglie, dai nostri luoghi, dalla solidarietà con chi accanto a noi sta vivendo momenti difficili, la nostra società non avrà futuro”, afferma lo chef di Civitella del Lago.

Testimonial della campagna solidale Spesa SoSpesa accanto a Trippini è anche lo chef ferrarese Igles Corelli; i due artisti dei fornelli saranno protagonisti di varie iniziative di sensibilizzazione sul progetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento