“La vita di un giovane ternano per la legalità”, il sacrificio di Roberto Antiochia diventa un film

Lunedì 8 giugno la cerimonia in questura in occasione del compleanno del poliziotto ucciso nel 1985 nell’agguato di mafia in cui morì anche il commissario Ninni Cassarà

Quest’anno Roberto Antiochia avrebbe compiuto 58 anni. E invece la sua vita fu spezzata il 6 agosto del 1985 in un agguato di mafia in cui venne ucciso anche il commissario Ninni Cassarà.

LEGGI | Il sacrificio di Roberto Antiochia

In occasione del compleanno di questo giovane ternano che ha sacrificato la propria vita in nome della legalità, è stata organizzata una cerimonia in programma lunedì 8 giugno alle 10 presso la questura di Terni.

Il questore, i funzionari e il personale, alla presenza delle autorità cittadine, ricorderanno Roberto Antiochia, “ternano e poliziotto, barbaramente ucciso nell’adempimento del dovere, il 6 agosto 1985, in un agguato di mafia, in cui fu ucciso anche il suo dirigente Ninni Cassarà”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questa occasione sarà presentato, in anteprima, un docufilm dal titolo: “Roberto Antiochia la vita di un giovane ternano per la legalità”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus prima casa, fino a quarantamila euro a fondo perduto: c'è il bando, domande fino al 15 ottobre

  • Lugnano, un'edicola acquistata da un mese già rischia di chiudere: "Mi avevano detto che era tutto a posto"

  • Rissa in pieno centro a Terni tra lo stupore dei passanti, giovane trasportato all’ospedale

  • Chiude storica attività commerciale di Terni: “Un punto di ritrovo per i tifosi e i frequentatori del mercatino”

  • Flavio e Gianluca, la “lezione” non è servita. E il metadone di Terni continua a fare “vittime”

  • Pomeriggio da incubo in zona stazione di Terni: fugge dai controlli e ne nasce un parapiglia sotto gli occhi dei presenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento