Lutto nello sport ternano, è morto Francesco Cesarini ex ciclista professionista

Si era trasferito in città dopo aver terminato la carriera tra i professionisti ed aveva aperto il negozio ‘Bicimania’

foto tratta da facebook

Ci ha lasciati Francesco Cesarini all’età di 57 anni. Per gli amanti del ciclismo di casa nostra rappresentava un po' un’icona. Uno dei pochi corridori del territorio capace di varcare la soglia dei professionisti, ed essere tra i protagonisti del gruppo. Si è spento nel pomeriggio odierno all’ospedale di Foligno, sconfitto da una terribile malattia.

La carriera di Francesco Cesarini

Nato nel 1962 a San Giacomo di Spoleto nel mondo dei dilettanti risultò, nei primi anni ottanta, tra i più competitivi del panorama internazionale. Vinse infatti il Giro d’Italia (1982) e la medaglia di bronzo ai Giochi del Mediterraneo del 1983. L’anno successivo passò tra i professionisti ritirandosi nel 1992. Ha collezionato tre vittorie tra i Pro fra cui una prestigiosa frazione al Giro di Svizzera - nel 1988 - concluso in sesta posizione assoluta ed una cronosquadre alla corsa rosa. 

Inoltre indossato le casacche della Del Tongo (dall’84 all’87 e dal 1990 al 1991), Ariostea (1988 e 1989) e MG nel 1992. Tra i piazzamenti - nel personale palmares - i podi ottenuti al Trofeo Matteotti 1987; Coppa Agostoni 1988 e 1990 ed al Gran Premio Industria e Commercio di Prato nel 1990. E' stato maglia azzurra in tutte le categorie e titolare nelle prove in linea disputate nel 1989 e 1990 tra i professionisti. Al termine della sua carriera si è trasferito a Terni, dove aveva aperto il negozio ‘Bicimania’ diventando punto di riferimento per appassionati e sportivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento