Madonna delle Grazie, concesso alla diocesi l'utilizzo gratuito della chiesa

L’atto di concessione è stato siglato nei giorni scorsi dal commissario straordinario dell’Azienda Usl Umbria 2 dottor Massimo Braganti e da padre Angelo Gatto

Madonna delle Grazie

L’Azienda Usl Umbria 2 ha concesso a titolo gratuito, l’utilizzo della chiesa “Madonna delle Grazie”, presso il Polo Geriatrico - Hospice di viale Trento alla Confraternita “San Giuseppe e San Francesco di Paola”, ente ecclesiastico della Diocesi di Terni - Narni - Amelia guidato da padre Angelo Gatto OfmCapp. L’atto di concessione siglato nei giorni scorsi dal commissario straordinario dell’Azienda Usl Umbria 2 dottor Massimo Braganti e da padre Angelo Gatto, in accordo con il vescovo diocesano Giuseppe Piemontese, prevede l’utilizzo gratuito dell’immobile per i prossimi 33 anni, fino al 31 ottobre 2052, per attività religiose, il culto della fede cattolica, attività formative, ricreative e di tipo spirituale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Massimo Braganti e padre Angelo Gatto dopo la stipula dell’atto di concessione
 

“Fin da subito - dichiara il manager sanitario - mi hanno colpito l’entusiasmo e la devozione di Padre Angelo che esprimendo il desiderio di restituire alla collettività uno spazio di culto pregevole dal punto di vista storico, architettonico e culturale, allo stesso tempo, mi ha presentato l’opportunità di far rivivere la struttura garantendo, grazie all’impegno della Diocesi e della Confraternita, il suo mantenimento in buono stato, per cui di fronte a questa prospettiva non ho potuto che accogliere di buon grado la richiesta”.

“L’incontro si è svolto in un clima semplice e armonioso - sottolinea padre Angelo Gatto - dettato da comuni intenti sorretti dal bene e dal bello e con la volontà di riconsegnare alla comunità cittadina di Terni uno dei gioielli della sua storia religiosa. Per la Confraternita è un grande onore avere a disposizione questo luogo che ne sarà la sede e centro di spiritualità e formazione umana e sociale per dare speranza agli uomini e alle donne del nostro tempo”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento