rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Attualità

Manifestazione a Terni: "Basta precarietà. In Umbria nel 2022 cresciuti a sproposito i contratti a termine e somministrazione”

Iniziativa sotto Palazzo Spada nel corso del pomeriggio di oggi, venerdì 25 febbraio a cura di Nidil Cgil, Felsa Cisl, Uiltemp insieme alle associazioni studentesche Altrascuola Rete degli Studenti medi e Udu Sinistra Universitaria

Seconda manifestazione, dopo quella di ieri a Perugia, per dire ‘Basta precarietà”. Un grido di allarme che è stato lanciato durante la mobilitazione. Tale iniziativa ha voluto richiamare l’attenzione della politica e dell’opinione pubblica, sull’insostenibilità dell’attuale situazione. Nella fattispecie “studenti che perdono la vita in percorsi che dovrebbero essere di formazione ma in realtà sono altro, tre morti sul lavoro al giorno, centinaia di migliaia di posti di lavoro con contratto a termine che si chiuderanno nei prossimi mesi”.

Per chiedere risposte concrete sul fronte dell’alternanza scuola-lavoro, dell’occupazione giovanile e femminile, della lotta alla precarietà, i sindacati del lavoro atipico e precario ossia Nidil Cgil, Felsa Cisl, Uiltemp insieme alle associazioni studentesche Altrascuola Rete degli Studenti medi e Udu Sinistra Universitaria sono scesi in piazza. Gli interventi di Luca Solano e Rocco Ricciarelli.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione a Terni: "Basta precarietà. In Umbria nel 2022 cresciuti a sproposito i contratti a termine e somministrazione”

TerniToday è in caricamento