rotate-mobile
Attualità

Terni, gli studenti alla riscoperta del primo Presepe di San Francesco: “Un confronto sui valori simbolo della vita di ognuno” FOTO

Oltre duecentocinquanta alunni provenienti da vari istituti del territorio hanno assistito alla proiezione del film ‘La Stella di Greccio’ prodotto dalla Confraternita San Giuseppe e San Francesco in collaborazione con Istess Cinema

Una mattinata davvero speciale per oltre duecentocinquanta alunni, provenienti da diversi istituti del territorio ternano. Accompagnati dai rispettivi docenti hanno infatti assistito alla proiezione del film La Stella di Greccio presentato in anteprima nel corso del Terni Film Festival, prodotto dalla Confraternita San Giuseppe e San Francesco in collaborazione con Istess Cinema. All’iniziativa, dedicata agli studenti delle scuole medie, hanno partecipato l’assessore alla scuola Viviana Altamura, il direttore dell’Istess Arnaldo Casali e la priora della Confraternita ossia Roberta Giansanti.

Il film ripercorre i passaggi salienti della nascita del primo Presepe della storia, realizzato a Greccio da San Francesco. Pertanto gli alunni hanno potuto osservare e riscoprire questo importante momento storico, risalente esattamente ad ottocento anni fa. Al termine della proiezione si è instaurato un proficuo quanto interessante dibattito. L’assessore Viviana Altamura ha plaudito all’iniziativa dichiarando: “Ho accettato molto volentieri l’invito”. Rivolgendosi agli studenti in sala ha aggiunto: “Nella quotidianità si tende a banalizzare i valori simbolo della vita di ognuno come amicizia, amore, pace. Il confronto di stamattina vedrete che vi resterà impresso”.

Iniziativa Gazzoli

Il direttore Arnaldo Casali e la priora Roberta Giansanti hanno risposto alle domande poste dai ragazzi. Ad esempio le location interessate (Terni, Narni, Piediluco); le giornate utilizzate per girare il film (dal 31 luglio al 5 agosto), gli attori protagonisti, tra cui il piccolo Damiano di appena 40 giorni, nella ruolo di Gesù bambino. Ed ancora la scena più difficile da girare, la veridicità dei suoni, la provenienza degli attori, le emozioni provate e la scelta del nome 'La Stella di Greccio'. Gli alunni hanno potuto apprezzare una rivisitazione di San Francesco in versione ironica, applaudendo lungamente al termine del film. La pellicola rispetta le fonti storiche, scoperte solo nel 1922 a Perugia e identificate nel 1980 da Raoul Manselli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, gli studenti alla riscoperta del primo Presepe di San Francesco: “Un confronto sui valori simbolo della vita di ognuno” FOTO

TerniToday è in caricamento