Menu in Braille, ecco il ristorante per 'mangiare con le mani'

Parte da Terni per approdare in tutta Italia l'iniziativa dell’Unione Ciechi e Ipovedenti e Fipe Confcommercio, locali accessibili anche a chi ha problemi con la vista

Menu in Braille per rendere più accessibili i ristoranti alle persone con disabilità visiva. L’idea è partita dal papà di una bimba non vedente. Ora è diventata realtà a Terni e sta per approdare in tutta Italia. Il progetto è stato illustrato da Roberto Melchiorri e Giordano Conti, rispettivamente consigliere e segretario dell’Unione Ciechi e Ipovedenti della provincia di Terni, e da Mirko Zitti, vicepresidente Fipe Confcommercio Umbria. Proprio Roberto racconta la sua esperienza: “Tutto è nato quando mia figlia, non vedente, è stata portata a mangiare la pizza dagli istruttori del campo estivo che frequentava nell’Assisano, in quella pizzeria c’erano menu scritti in braille, da lì è venuto spontaneo il pensiero che tutti i ristoranti dovrebbero essere attrezzati per far scegliere il cibo e le bevande in maniera autonoma anche a chi ha problemi con la vista”. Il progetto di fatto non ha precedenti in Italia e già suscitando curiosità in altre regioni. Il titolo è “Si mangia anche con le mani”, con l’obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica verso questo tema: “Sensibilizzazione, inclusione sociale e accessibilità – afferma Melchiorri – sono infatti le parole-chiave di questa iniziativa che dovrà coinvolgere più locali e ristoranti possibili per abbattere le barriere architettoniche ma anche quelle sociali. Le adesioni saranno raccolte a partire dal mese di settembre, per essere pienamente operativi da gennaio 2020”. Le formule di adesione sono due: ‘sostenitore’, con quota di 30 euro e ‘fan’, con una quota di 50 euro. In cambio ci saranno menu personalizzati in braille e anche in lingua inglese, pubblicità on line e servizi fotografici organizzati a favore dell’esercente con la pubblicazione degli elenchi degli esercizi aderenti. L’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti stanno mettendo a punto gli strumenti web – sito e pagina Facebook - attraverso i quali il progetto sarà attuato e promosso.  “C’è una reale assenza di menu in Braille – spiegano i promotori -  noi abbiamo sottoposto la nostra iniziativa a FIPE Confcommercio Terni, che ha subito aderito in modo molto collaborativo”.  La quota di adesione è davvero simbolica e può essere detratta fiscalmente, “ma  -aggiungono - ciò che più è importante per noi è rendere accessibili un numero sempre maggiore di spazi alle persone non vedenti, far scoprire in modo diverso, simpatico e divertente un alfabeto a molti ignoto, valorizzare le attività imprenditoriali che ogni giorno si impegnano silenziosamente per far crescere il nostro territorio, in un periodo così difficile”.

“Riteniamo questo progetto particolarmente importante - ha sottolineato Mirko Zitti - perché stimola l’attenzione di noi esercenti su argomenti di estrema rilevanza, quali l’implementazione dei servizi per la disabilità visiva e la cecità. Qui si parla di abbattere barriere invisibili che pure esistono. In questo momento, siamo tra i primi in Italia e lavoreremo insieme per migliorare l’accesso ai servizi dei nostri locali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Coronavirus, ordinanza restrittiva di ‘Halloween’: spostamenti solo motivati da autodichiarazione. Chiudono le scuole

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

  • Coop contribuisce a combattere il Coronavirus: “Abbassato il prezzo delle mascherine chirurgiche in vendita nei negozi”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento