Mercatino del mercoledì a Terni, Passeggiata ma non solo: le soluzioni alternative proposte

Proseguono le valutazioni per lo spostamento del tradizionale appuntamento di metà settimana. Fratelli d’Italia: “Proposte alternative interloquendo con i rappresentanti dei commercianti”

Passeggiata

E’ una fase di interlocuzione, valutazione e soprattutto monitoraggio. Il mercatino del mercoledì rappresenta un appuntamento legato alla tradizione per i ternani. Sono circa una novantina gli operatori commerciali che mediamente affluiscono per presentare i propri prodotti ai clienti. Come è noto, a seguito dell’apertura dei cantieri per la costruzione del nuovo palasport prevista in estate, ci sarà il contestuale spostamento in altra location

Le location valutate

Dopo una valutazione piuttosto approfondita, anche seguendo le normative di riferimento, si era ipotizzato come possibile soluzione quella della Passeggiata. Una scelta che non a tutti ha convinto: da Terni Civica con Michele Rossi a Fratelli d’Italia (nella maggioranza) fino ad arrivare ad un gruppo di operatori i quali hanno chiesto un’urgente audizione in commissione. Il capogruppo di Fratelli d’Italia Maurizio Cecconelli, a tal proposito, ha fatto il punto della situazione dopo una riunione per trovare una soluzione in grado di accontentare tutti: “Non abbiamo nascosto la nostra perplessità sull’ipotesi di spostare il mercato all’interno dei giardini della Passeggiata per tutto il periodo necessario ad effettuare i lavori del palasport. Per questo si è fatta parte diligente ed all’incontro ha messo sul tavolo una serie di proposte alternative, facendo da tramite ed interloquendo anche con i rappresentanti dei commercianti del mercato.

Pertanto – afferma Cecconelli - è emerso che ulteriori soluzioni meno impattanti si possono trovare, come lo spostamento presso l’area dello Staino, salvo utilizzare la Passeggiata nei mesi invernali quando lo spazio in questione è occupato dalle giostre, soluzione che lascia libero il parco ogni giorno per tutto il periodo primaverile ed estivo. Oppure la chiusura di una strada, via Leopardi sarebbe la più opportuna, a condizione che anche i commercianti siano disposti a collaborare affinché la soluzione sia percorribile”.

Il capogruppo di Terni Civica Michele Rossi ha ribadito la propria posizione in merito: “Quel parco è molto più del principale spazio verde della città (l'unico rimasto), è un vero e proprio “monumento storico” e come tale va tutelato e conservato. Dunque inaccettabile qualsiasi uso improprio e incompatibile, ogni funzione che rischi di danneggiarlo. Un parco è un’area destinata al riposo, allo svago e ad altre attività ricreative, ed è inopportuno un uso per attività fieristiche”. Avvicinandosi alla primavera i tempi stringono: entro il mese di luglio si presume che i cantieri inizieranno e contestualmente occorrerà trovare una soluzione protempore al mercatino. Ne vale naturalmente soprattutto del lavoro degli ambulanti oltre che soddisfare i bisogni della clientela.

La piantina della Passeggiata con la distribuzione degli operatori

immage-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, le “verità” del patologo: letalità inferiore al 2%, ecco cosa succede nei bambini. E smettiamo di credere ai cialtroni

  • Emergenza Coronavirus, mappa del contagio: a Terni città una conferma positiva che fa sperare

  • Coronavirus, la mappa del contagio: nuovi casi ad Arrone, San Gemini ed orvietano. A Terni superata quota 70

  • Medici, infermieri, forze dell’ordine e cassiere: test a tappeto per battere il Coronavirus. I dettagli del piano

  • Emergenza Coronavirus, la mappa del contagio: a Terni città tornano a salire i casi positivi

  • Coronavirus, la mappa del contagio: a Terni città si riduce nuovamente il numero dei casi giornalieri

Torna su
TerniToday è in caricamento