menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Metropolitana di superficie, il centro 'Malfatti': va completata

Il centro studi: "Se la documentazione non è presente in Regione crediamo che i funzionari che seguivano la pratica abbiamo le loro colpe che vanno sommate a quelle dei politici sia di maggioranza che di minoranza

Il centro studi politici sociali “Franco Maria Malfatti”  interviene sulla metropolitana di superficie: "Dai media si è appreso che in Regione non vi sono documenti sulla metropolitana di superficie,opera incompiuta di necessaria esigenza per la mobilità della città di Terni. Gli stessi media riportano cifre importanti da sostenere per la finitura e messa in funzione, dove il susseguirsi di aziende (Umbria Mobilità – FS) sembra non essersi mai interessate. Le strutture ( stazioni – binari ) sono in uno stato fatiscente in quanto mai oggetto di manutenzioni e/o non realizzati di tutti. Ad oggi se la documentazione non è presente in Rgione crediamo che i funzionari che seguivano la pratica abbiamo le loro colpe che vanno sommate a quelle dei politici sia di maggioranza che non hanno mai fatto si che la struttura venisse completata ne tanto meno dell'opposizione che doveva controllare e incalzare la maggioranza stessa finchè terminasse i lavori. Ora con le disponibilità sempre più ridotte della Regione e degli altri Enti e Aziende coinvolte non sarà facile reperire i fondi per la ripresa dei lavori . I lavori sono iniziati quasi venti anni fa ci sono stati vari proclami di inagurazione ecc ma mai nulla è avvenuto. Per la nostra città sarebbe un 'importante struttura di mobilità alternativa che decongestionerebbe il traffico in entrata in quanto i residenti nel popolosa zona di Gabelletta e Borgo rivo potrebbero raggiungere il centro cittadino gli uffici ASL e Finanziari senza l'uso dell'auto. Visto che è ora intenzione fare il sottopassaggio sulla linea gferroviaria terni Rieti in prossimità del quartiere di Cospea se la metropolitana venisse prolungata fino alla stazione di Stroncone sarebbe anche per l'altra parte della città un risorsa, ricordando che visto l'inquinamento presente la riduzione dell'uso dell'auto riduce lo smog. Costruendo parcheggio in prossimità della stazione di Cospea – Stroncone – Cesi anche chi viene da Narni – Cesi potrebbe arrivare in centro senza utilizzare l'auto. Auspichiamo che visti i soldi( tanti) già spesi si completi l'opera in tempi brevi e che non sia solo un costo per la collettività senza utilizzo della stessa."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento