rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità

Terni, il ‘miracolo’ di Capodanno: Pallina finisce accidentalmente nella lavatrice. Salvata dal veterinario

Il grande sospiro di sollievo dopo aver salvato la gattina

Una storia a lieto fine, è stata segnalata alla nostra redazione di www.ternitoday.it. Risale alla serata di martedì 30 dicembre e riguarda Pallina, una gattina tricolore di due anni, di Laura e Massimo. Il racconto di quanto accaduto: “La sera del 30 dicembre Laura prepara la lavatrice, mette dei cuscini all'interno e lascia l’oblò aperto. Più tardi seleziona il lavaggio rapido a freddo e avvia la lavatrice. Solo a lavaggio terminato si accorge che nella lavatrice era finita Pallina. Da lì il panico. La gattina respira ancora è bagnata e fredda, avvisano subito il veterinario dell'accaduto e corrono in clinica”.

L’arrivo nella struttura: “Il dottor Massimiliano Triola, noto medico veterinario è lì ad aspettarle. La gattina arriva in stato di shock. Respira autonomamente ma è politraumatizzata ha le convulsioni ed un edema celebrale. Le condizioni fanno pensare al peggio. Ci vorrà tutta la notte per stabilizzarla e ridurre l’edema. Inoltre tutta l’esperienza di un bravo veterinario per riuscire a superare le crisi più brutte, dovute ai continui traumi subiti durante il lavaggio”.

Gli sviluppi della vicenda: “Pallina ha tutta la forza di una giovane e vivace gattina. Inoltre Laura, Massimo e Valentina sono continuamente in contatto con l’ambulatorio per avere sue notizie. E le buone notizie arrivano poiché sta meglio. Non ha più le convulsioni, è stabile. La gattina torna a casa dopo cinque giorni. Sta bene, deve prendere ancora dei farmaci per qualche giorno. Tuttavia finalmente tutti possono tirare un sospiro di sollievo. È stato un miracolo di Capodanno. Soprattutto è stato un medico veterinario, il dottor Triola Massimiliano a renderlo possibile”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, il ‘miracolo’ di Capodanno: Pallina finisce accidentalmente nella lavatrice. Salvata dal veterinario

TerniToday è in caricamento