rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Attualità

Tiro con l’arco 3D, grande festa di fine mondiale a Stroncone. Due medaglie prestigiose per Arcieri Città di Terni

Sei ori, tre argenti e cinque bronzi per l’Italia che chiude il medagliere al primo posto. Grande gioia per l’argento di Sabrina Vannini ed il bronzo di Nicola Kos portacolori della società ternana

Una settimana mondiale per il territorio ternano che ha ospitato i mondiali di tiro con l’arco 3D. A chiudere la rassegna iridata le finali individuali che si sono svolte a Carsulae, le contestuali premiazioni e la festa finale di Stroncone. Ad organizzare la competizione la società Arcieri Città di Terni che può gioire per le due medaglie conquistate da Sabrina Vannini e Nicola Kos, rispettivamente argento e bronzo nella specialità dell’arco istintivo.

Sei ori, tre argenti e cinque bronzi il bilancio dell’Italia, al termine del mondiale.  Gli azzurri hanno ottenuto la vetta del medagliere, precedendo l’Austria (4 ori, due argenti e tre bronzi) e le nazioni di Francia e Spagna le quali si sono suddivise il terzo posto, entrambe con un oro, due argenti ed una medaglia di bronzo. Una competizione che è scattata la scorsa domenica 4 settembre, garantendo enorme visibilità a tutto il territorio ternano. Stroncone, Terni e Carsulae sono state le location che hanno ospitato l’evento, sotto l’attenta regia di Arcieri Città di Terni.

Il parco archeologico di Carsulae ha ospitato le finali individuali dove l’Italia ha portato a casa ben otto medaglie così distribuite: quattro ori, due argenti ed altrettanti bronzi. Ed arriviamo alle gioie di Arcieri Città di Terni. Nella specialità dell’arco istintivo conclude la sua prova, ottenendo la medaglia d’argento, Sabrina Vannini che aveva superato in semifinale 38-31 l'ungherese Piroska Gyorgyne Kereszt (che ha poi vinto il bronzo) ed ha affrontato nel match per il titolo mondiale Claudia Weinberger. Al termine della prova l’austrica ha avuto la meglio 26-23. Per Vannini si tratta comunque di un altro importante alloro internazionale, considerando che lo scorso anno aveva vinto il bronzo europeo e nella precedente rassegna iridata si era fermata al quarto posto.

Nella prova maschile l'Italia saluta con soddisfazione il bronzo di Nicola Kos. Il giovane atleta azzurro aveva perso la semifinale 40-38 con il britannico Jed Cullen, che ha poi preso l'argento superato in finale di misura dall'austriaco Klaus Grunsteidl. Kos si è ripresentato sul percorso contro lo statunitense Kenneth Rienas con la convinzione di potersi prendere il bronzo e riesce nell'impresa di salire sul podio guidando la partita fin dalla prima piazzola, andando a vincere 35-29. Finali, premiazioni e festa conclusiva a Stroncone con i costumanti a far risplendere l’epoca del diciannovesimo secolo, evocando la celebre rievocazione storica che contrassegna l’Agosto Stronconese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiro con l’arco 3D, grande festa di fine mondiale a Stroncone. Due medaglie prestigiose per Arcieri Città di Terni

TerniToday è in caricamento