rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità

Umbria Due e Servizio Idrico, il vescovo: "L'acqua è un dono divino, va preservata"

Monsignor Soddu benedice la nuova sede alla presenza dei dipendenti e dei rappresentanti delle due società

Il vescovo della Diocesi di Terni, Narni e Amelia, monsignor Francesco Antonio Soddu, ha officiato martedì mattina una celebrazione liturgica nella nuova sede di Umbriadue Servizi Idrici, a cui hanno partecipato oltre ai dipendenti di Umbriadue, anche una rappresentanza di dipendenti della società Servizio Idrico Integrato. Presenti la presidente di Umbriadue Patrizia Vasta e l’amministratrice delegata della Sii, Tiziana Buonfiglio.

Il vescovo, dopo la liturgia, ha benedetto la nuova sede, ricordando l’importanza dell’acqua per la vita. “Tutto dipende dall’acqua – ha detto il vescovo durante l’omelia – che è un dono divino. L’acqua va preservata, usata in un modo intelligente che va tramandato alle nuove generazioni. L’acqua è un bene prezioso ed è sorgente di vita. La Bibbia, non a caso, si apre con la creazione della luce e dell’acqua che non va inquinata, così come non va inquinato l’amore”. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria Due e Servizio Idrico, il vescovo: "L'acqua è un dono divino, va preservata"

TerniToday è in caricamento