menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Movida a Terni: “Associarla a vandalismo e violenza equivale a fare un torto a giovani, commercianti e forze dell’ordine”

I capigruppo Alessandro Gentiletti e Paolo Angeletti prendono posizione: “Allarmismi esasperati, continue polemiche e giochi di parte non aiutano”

Si anima il dibattito sulla movida ternana. Nel corso del primo pomeriggio, dopo gli ultimi episodi verificatisi soprattutto tra sabato e domenica notte i consiglieri Filipponi e Pasculli avevano espresso il proprio parere a riguardo. Sulla scia di quanto accaduto i capigruppo Alessandro Gentiletti e Paolo Angeletti di Senso Civico e Terni Immagina hanno dichiarato a proposito: "Allarmismi esasperati, continue polemiche e giochi di parte non aiutano. La città di Terni non è il far west e i problemi connessi alla sicurezza devono essere affrontati seriamente, invece che divenire oggetto di propaganda politica. 

Lo diciamo forte e chiaro: associare la movida agli episodi vandalici che si verificano in città non è corretto. Ci rifiutiamo di inseguire la destra e i suoi accoliti sul loro stesso terreno, facendo a gara a chi ogni giorno la spara più grossa per avere visibilità e magari acquisire all'interno della maggioranza stessa forza contrattuale”

Rispetto ai fatti evidenziatisi nel corso dei recenti fine settimana i consiglieri aggiungono: “Chiunque associa la movida ai gravi fenomeni di vandalismo e violenza che talvolta si verificano - proseguono i consiglieri comunali -  fa un torto ai tantissimi, anche giovani, che investono ancora il loro tempo libero in città; ai commercianti stessi i quali con sacrificio stanno affrontando le nuove sfide e difficoltà che si sono prospettate con l'emergenza sanitaria.

Infine alle forze dell'ordine che svolgono con assiduità il loro lavoro, a partire dalla polizia municipale, che affronta sempre più turni impegnativi nonostante la carenza di personale. Ai giovani ternani, ai commercianti e alle forze dell'ordine esprimiamo il sostegno delle istituzioni e garantiamo il nostro impegno affinché la gazzarra politica non prevalga mai sulla realtà e sulle necessità della città."

"Lo sostenevamo ieri - precisano i consiglieri Gentiletti e Angeletti - quando la Lega per vincere le elezioni dipingeva Terni, addirittura sulle reti nazionali, come luogo di zone franche e tentava di speculare e raccogliere così un facile consenso. Lo sosteniamo con forza maggiore ancora oggi, dopo due anni che ha vinto ma non governa e in cui la situazione di disagio in molte zone della città è aumentata."

Concludono Angeletti e Gentiletti: "Per noi è necessario prendersi cura della città insieme alla città, non dipingerla per quello che non è e rispondere alle tante criticità che presenta, rilanciando e riqualificando con eventi, i suoi luoghi di socialità e di accoglienza. Non lasciando ciascuno a se stesso e non approfittando di ogni episodio che si verifica per farne un caso politico Noi continuiamo a pensare sempre allo stesso modo: solo una città vissuta è una città sicura."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento