Multe, la “rivoluzione” digitale: così le contravvenzioni costeranno di meno

Via libera del Comune di Terni, la notifica potrà avvenire anche via posta elettronica certificata con un risparmio di circa 10 euro a verbale

Una buona notizia per gli automobilisti. Una recente delibera della giunta comunale di Terni introduce infatti la possibilità che la notifica dei verbali delle violazioni al codice della strada possa avvenire anche attraverso posta elettronica certificata (pec) al posto della tradizionale raccomandata.

“In questo modo – spiega una nota diffusa da Palazzo Spada - la notifica costerà ai cittadini 4 euro iva inclusa, contrariamente ai 13,08 euro necessari per l’invio del verbale a mezzo posta come avveniva finora”. La proposta, approvata dall’esecutivo, porta la firma dell’assessore Stefano Fatale e rientra nel nuovo sistema di gestione dei verbali delle multe assegnato a Terni Reti, “più rapido e più economico per i cittadini e per l’Ente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La notifica dei verbali tramite pec è obbligatoria quando è possibile conoscere un valido indirizzo di posta elettronica certificata, comunicata dall’interessato o reperito presso i pubblici elenchi. La stessa Terni Reti  è stata autorizzata a stipulare convenzione con InfoCamere per  reperire gli indirizzi di posta elettronica certificata per la notificazione di verbali redatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento