Nasce un 'Amazon' tutto ternano, l'associazione 'Terni al Centro' si evolve

Il sito dell'associazione che raggruppa oltre trecento commercianti del centro storico ternano diventa un portale multioperativo: non solo e-commerce ma informazioni e interazioni a tutto tondo

Nasce un Amazon tutto ternano. A ideare l’iniziativa è ‘Terni al Centro’, l’associazione che raggruppa oltre trecento commercianti del centro storico. L’obiettivo è di mettere in rete le varie attività fornendo una piattaforma digitale per la vendita delle merci ma anche per la promozione di eventi e di informazioni. Il sito dell’associazione dunque si trasforma e da semplice vetrina diventa fulcro per l’e-commerce. “Il progetto digitale è entrato ufficialmente nel vivo della fase operativa” spiega Francesco Malagoli che ha curato l’intera trattativa e ha presieduto alla sottoscrizione del contratto tra l’associazione “Terni al Centro” e la Slowtailer S.r.l. e Logix S.r.l., ditte locali che si occupano di digitale. “E’ stato siglato l’accordo – aggiunge - per la realizzazione e la fornitura di una serie di strumenti utilizzabili da tutti gli aderenti all’associazione: e-commerce integrato, gestione professionale delle infrastrutture digitali, servizi di informazione, promozione e marketing territoriale”. Una collaborazione che quindi nasce per fornire all’associazione Terni al Centro e ai suoi aderenti una piattaforma e-commerce ‘multi-vendor’ con uno spazio dedicato all’associazione, gestibile autonomamente dagli aderenti e accessibile h24 e sette giorni su sette, con maggiori vantaggi rispetto a chi potrebbe fare la stessa operazione in maniera isolata. “Si tratta – prosegue – di un’infrastruttura comunicativa organizzata capace di organizzare anche la gestione di tutte le attività editoriali, quali articoli, news, gestione pagine social”. “Una sfida ambiziosa – afferma il presidente di Terni al Centro Gianluca Munzi - ma necessaria, per sostenere le attività della città e assisterle nel loro processo di ‘evoluzione digitale’. La situazione che stiamo vivendo è difficile ma ci impone di guardare al futuro in maniera progettuale e positiva. Per realizzare una città migliore, più attiva, è corretto e giusto avere una visione propositiva per i prossimi anni, riformulare la città e reinventarla rispetto a quello che è stata. Un nuovo concetto urbanistico, turistico e culturale deve essere messo ora in piedi per sperare di avere giovamento tra un lustro.

La nostra amata città sempre stata a vocazione industriale dovrà riconvertirsi viste le crescenti crisi del compartimento siderurgico, creare le eccellenze in questo campo e dedicarsi con più forza alla capacità specialistica del settore.

Credo fermamente – aggiunge Munzi - che il contesto economico necessiti dell’inserimento di nuovi meccanismi economici; creazione di strutture dedicate alle startup emergenti, politiche di detassazione concrete e, non ultima, una rivalutazione di tutto il sistema turistico.

Il portale Terni al Centro sarà lo strumento indispensabile per promuovere l’intero sistema che ruota attorno alla nostra città. Credo fortemente che il portale, oltre all’ormai inevitabile vendita on-line possa essere uno strumento di comunicazione necessario per veicolare persone. Uno strumento – conclude - in grado di integrare, informazione, comunicazione turistica e commercio, il tutto unito a una vera e propria politica di sostenibilità ambientale nel trasporto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

Torna su
TerniToday è in caricamento