Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità

Nozze d’oro a San Valentino, la festività si rinnova con circa trenta coppie ternane. Collegamenti dalla Valle d’Aosta e dal Lazio

Monsignor Bizzarri: “Per il cristiano celebrare i cinquanta anni è celebrare la fedeltà di Dio, è celebrare il fatto che Dio quando ha benedetto l’amore umano è rimasto fedele a quella promessa”

La tradizionale festa delle nozze d’oro è stata celebrata – in data domenica 28 febbraio – nella Basilica di San Valentino da monsignor Roberto Bizzarri, cancelliere vescovile della diocesi. Circa trenta coppie di Terni, accompagnati dai figli e nipoti, hanno preso parte alla celebrazione per rinnovare davanti a San Valentino patrono dell’amore la loro promessa e la benedizione delle fedi nuziali. In collegamento alla diretta streaming anche coppie dalla Valle d’Aosta e dalla provincia di Frosinone.

La festa delle nozze d’oro è una delle celebrazioni più sentite e particolari che, da oltre venti anni, vengono proposte in occasione della festa del patrono degli innamorati San Valentino per sottolineare il valore dell’amore sponsale e familiare. “Se Dio è con noi – ha affermato monsignor Bizzarri – lungo la strada del matrimonio sapremo affrontare le difficoltà. Celebrare cinquanta anni di matrimonio non è celebrare cinquanta anni di sacrifici o almeno come li intendiamo noi, privarci di qualcosa, della libertà, dover sopportare l’altro. Per il cristiano celebrare i cinquanta anni è celebrare la fedeltà di Dio, è celebrare il fatto che Dio quando ha benedetto l’amore umano è rimasto fedele a quella promessa. Dio è fedele, ma chiede la nostra collaborazione. L’amore di Dio lo stesso che ha avuto San Valentino che lo ha portato ad essere vescovo che si è preso cura dell’amore, delle persone che ha incontrato e in modo particolare dei fidanzati”. Alle coppie di sposi è stata donata una rosa rossa e la pergamena ricordo dell’anniversario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nozze d’oro a San Valentino, la festività si rinnova con circa trenta coppie ternane. Collegamenti dalla Valle d’Aosta e dal Lazio

TerniToday è in caricamento