rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Attualità

Un PalaTerni più “intimo” per accogliere “Giulietta”: la rivoluzione nell’allestimento della struttura

Le gradinate saranno escluse per gli spettacoli di dimensioni più ridotte, al loro posto saranno utilizzate delle sedie con una capienza variabile da 800 a 2.300 posti. Si comincia già dal prossimo spettacolo in programma l’11 maggio

Dopo il successo dell’inaugurazione con lo spettacolo “Amores” dello scorso 5 aprile, Umbria Forum annuncia “un significativo cambiamento nel suo allestimento interno presso il PalaTerni” e “nuove prospettive per gli spettacoli e gli eventi”.

La novità sta nel fatto che le gradinate verranno temporaneamente escluse per spettacoli di dimensioni più ridotte, “con l'obiettivo di ottimizzare l'esperienza degli spettatori e adattarsi alle mutevoli esigenze degli eventi”.

Al loro posto, verranno impiegate delle sedie che “offriranno un comfort superiore e una maggiore flessibilità di disposizione, escludendo le gradinate, così da realizzare un allestimento teatrale più intimo, questo per sottolineare la modulabilità dello spazio, il suo potenziale, adattabile per qualsiasi situazione e assetto di spettacolo”.

Le nuove disposizioni consentiranno una capacità variabile da 800 a 2.300 posti a sedere, offrendo un ambiente più raccolto e coinvolgente per gli spettacoli di dimensioni più contenute, mentre la capienza massima sarà riservata per i grandi eventi che richiedono una maggiore partecipazione del pubblico, come ad esempio per lo sport o i concerti.

“Con questo nuovo allestimento – aggiunge Umbria Forum in una nota - si mira a offrire un’esperienza ancora più gratificante e una disposizione personalizzata per ogni evento. Questo cambiamento entra in vigore immediatamente e sarà implementato per tutti gli eventi futuri”.

L’11 maggio, dunque, lo spettacolo “Giulietta” con Eleonora Abbagnato vedrà questo nuovo allestimento, “ricreando per il pubblico la suggestione della platea di un teatro, avvolgendo lo spettatore per godere della musica, delle luci e dell’atmosfera”.

“Giulietta” è un omaggio alla celebre veronese che rivisiterà in modo nuovo e inusuale il mito di Giulietta, grazie alla fusione delle arti della musica, della danza e della poesia. Marcos Madrigal e Alessandro Stella interpreteranno trascrizioni contemporanee per due pianoforti a gran coda regalando al pubblico un’esperienza sonora unica. Biglietti disponibili su vivatiket.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un PalaTerni più “intimo” per accogliere “Giulietta”: la rivoluzione nell’allestimento della struttura

TerniToday è in caricamento