rotate-mobile
Attualità

“Nuovo autodromo a Terni? No, grazie: l’Umbria ne ha già uno ed è quello di Magione”

La riflessione del vicesindaco del comune lacustre, Massimo Lagetti: “Oltre a non rappresentare sicuramente un pubblico interesse, convoglia importanti risorse economiche in un progetto che non è al passo con i tempi che stiamo vivendo”

“Oltre a non rappresentare sicuramente un pubblico interesse, convoglia importanti risorse economiche in un progetto che non è al passo con i tempi che stiamo vivendo. L’Umbria ha già un autodromo regionale, quello di Magione”.

A parlare è il vicesindaco del comune lacustre, Massimo Lagetti, a proposito del progetto che prevede la realizzazione di un autodromo a Terni, promosso da Francesco Pileri, per un investimento da circa 60 milioni di euro.

“L’Umbria ha già un suo autodromo con una storia e un’attività sportiva in grado di dare adeguate risposte a tutti gli appassionati di questo sport sia come spettatori che come piloti. Oltre tutto – dice Lagetti ripreso da diverse testate cartacee e online dell’Umbria - intitolato proprio a un grande campione dell’automobilismo nato a Terni, Mario Borzacchini, a suggellare l’idea che si trattava di un impianto che rispondeva alle esigenze di questo settore a livello regionale”.

“La proposta di realizzare un nuovo circuito a così poca distanza da quello esistente, che andrebbe quindi a competere con quello di Magione – prosegue il vicesindaco di Magione - oltre a non rappresentare sicuramente un pubblico interesse, convoglia importanti risorse economiche in un progetto che non è al passo con i tempi che stiamo vivendo segnati da crisi economiche che stanno portando alla progressiva riduzione di sostegni economici per tutto il settore dell’automobilismo agonistico e motociclistico”.

L’autodromo di Magione compie quest’anno il mezzo secolo di attività: costruito nel 1973, fino al 1979 è stato gestito dalla Scuderia Carpine e, dopo aver rischiato la chiusura, è stato prima salvato e poi rilanciato da una cordata di soggetti: l’Automobile Club di Perugia, il Comune di Magione, l’amministrazione provinciale di Perugia e l’Automobile Club di Terni. Ed è proprio con la gestione dell’Aci che la struttura è stata ribatezzata come autodromo dell’Umbria e intitolata alla memoria del pilota ternano Mario Umberto Borzacchini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Nuovo autodromo a Terni? No, grazie: l’Umbria ne ha già uno ed è quello di Magione”

TerniToday è in caricamento