rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Attualità

Nuovo digitale terrestre, tocca anche a Terni: la guida, i bonus tv e tutto quello che c’è da sapere

Dal 7 giugno entrano nel vivo i lavori di riorganizzazione delle frequenze per lasciare spazio alla tecnologia 5G

Tocca anche l’Umbria lo switch off che porterà al passaggio al nuovo digitale terrestre. Dal 7 giugno 2022 entrano nel vivo i lavori di riorganizzazione che prevedono il coinvolgimento di tutti i comuni della regione nel processo di liberazione delle frequenze TV, così da consentire l’ampliamento della copertura delle tecnologie di nuova generazione della telefonia mobile (5G) sulla banda 700 MHz (ora occupata dalle televisioni). La gran parte del processo di liberazione dei canali 49-60 UHF e riorganizzazione delle emittenti TV sarà eseguito, nelle province di Perugia e Terni, tra il 7 e il 9 giugno. I lavori di refarming sono già partiti il 31 maggio scorso in alcuni comuni in provincia di Perugia e proseguiranno anche oggi in altri comuni, sempre in provincia di Perugia.

La prima fase dei numerosi switch off della TV digitale è già cominciata con il passaggio alla codifica Mpeg-4 (e all’HD) di alcuni canali nazionali Rai, Mediaset e di altri operatori privati. Tutti i canali nazionali e locali sono obbligati a fare questo cambio tecnologico entro la fine del 2022. Fino al 31 dicembre 2022 alcune importanti emittenti nazionali continueranno a trasmettere anche con la vecchia codifica Mpeg-2 e a definizione standard sulla numerazione 100 e 500, e saranno visibili quindi anche con TV più vecchi e non compatibili con le nuove tecnologie. Le TV locali invece passeranno alla codifica Mpeg-4 dal 1° maggio al 30 giugno 2022.

Per ricevere e vedere i canali del digitale terrestre in Mpeg-4 e HD, è necessario utilizzare un dispositivo TV o decoder compatibile. Sarà poi importante fare numerose risintonizzazioni automatiche dei canali. La seconda fase del passaggio – quella di questi giorni - è la liberazione delle frequenze in banda 700 MHz in favore del 5G.

In Umbria, come detto, il processo di liberazione dei canali 49-60 UHF e riorganizzazione delle emittenti TV sarà eseguito nel periodo compreso tra il 7 giugno e il 9 giugno nelle province di Perugia e Terni. In questo periodo di riorganizzazione delle frequenze tutti i canali TV o quasi saranno coinvolti. Per tornare a vedere le emittenti è necessario fare più volte delle risintonizzazioni automatiche del TV o del decoder.

A partite dal gennaio del 2023 poi sarà eseguita in Umbria l’ultima fase del passaggio con l’adozione per tutti i canali del nuovo standard nuovo DVB-T2 con la codifica HEVC main 10, che porterà nei canali più qualità video e più efficienza sull’uso delle frequenze.

Per vedere quindi i canali TV nel 2023 sarà necessario un dispositivo compatibile al DVB-T2. Verifica se il tuo TV o decoder sono già pronti per il nuovo standard con la nostra guida per il TEST della nuova TV digitale.

Per acquistare un decoder o TV compatibile con il nuovo standard DVB-T2 puoi richiedere il bonus TV da 30 euro se rientri nei requisiti Isee. Per accedere all’incentivo devi scaricare un apposito modulo per l’autocertificazione (disponibile qui) da consegnare al negoziante al momento dell’acquisto.

Inoltre è possibile rottamare il vecchio televisore e comprarne uno nuovo compatibile con uno sconto del 20% attraverso il bonus rottamazione TV fino a 100 euro che è cumulabile con l’altro bonus. Questa agevolazione statale non ha limiti di Isee.

Tutte le informazioni e gli approfondimenti sullo switch off del digitale terrestre e sul DVB-T2 sono consultabili sul sito dedicato www.nuovodigitaleterrestre.it, al link https://www.nuovodigitaleterrestre.it/nuovo-digitale-terrestre-umbria-date-mappe-comuni-switch-off/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo digitale terrestre, tocca anche a Terni: la guida, i bonus tv e tutto quello che c’è da sapere

TerniToday è in caricamento