Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità Centro

Nuovo fast food a Terni: “Nasce da una mancanza in città. Ispirato allo stile americano con prodotti casarecci e di qualità”

Il racconto di Gianluca alla sua prima esperienza imprenditoriale: “Dopo un anno di lavori e rinvii finalmente sono riuscito ad aprire”

Un mese esatto dall’inaugurazione. Lo scorso 28 gennaio infatti ha debuttato, nel cuore del centro cittadino, un locale denominato ‘Stay beef burger’. Particolare il cammino intrapreso fino all’atteso esordio. Lo racconta Gianluca il quale, insieme ad altri collaboratori tra cui sua mamma, è riuscito a completare un percorso ricco di insidie. “L’idea nasce nel 2019, prima della diffusione dell’emergenza sanitaria. Ricordo di aver firmato per la gestione della struttura, quando si era diffusa la notizia del primo caso a Codogno. Inizialmente ero molto scoraggiato” afferma Gianluca. “Ho deciso di posizionarmi in una zona importante, dove la movida è concentrata. Volevo essere presente sul territorio, specialmente in questa area” nel cuore del centro cittadino. Poi è arrivato il Coronavirus: “Ho continuato a pagare tutto ciò doveva essere saldato. Abbiamo dato vita ad un vero e proprio restyling: mattonelle, controsoffitto, bancone, divani fatti a mano, cucina, montando anche una canna fumaria. Un vero e proprio cambiamento che profuma di novità”. Le particolarità che emergono: “Mi piaceva ispirarmi allo stile Grease, il classico locale a scacchi. Un modello dinner anni 50’ futuristico”.

L’attività è molto curata nei dettagli anche se, come è noto, al momento non può essere sfruttata in toto: “Non poterlo far godere al pubblico è un peccato” poiché a causa delle normative anticontagio è possibile asporto e consegna a domicilio. “Conta molto l’ambiente. Un conto è potersi gustare un hamburger seduti, un conto è portarselo via. Sono già preparato alla modalità estate con uno spazio esterno e dei gazebo. Insomma abbiamo cercato di curare ogni minimo particolare”. Un anno anomalo: “Ho superato i timori iniziali, essendo anche alla mia prima esperienza imprenditoriale, convivendo con la pressione e le difficoltà che si sono poste in essere. Più volte sono stato vicino alla fatidica data di apertura, poi rinviata. Ho esperienza nel settore e soprattutto, prima dell’inaugurazione, seguito delle lezioni private con uno chef ternano che ha lavorato in America”. E veniamo alla parte culinaria: “Partiamo dalla carne, prendo un trito selezionato da me personalmente, tutte le mattine, in un noto negozio del territorio. Le salse scelte sono tra le migliori presenti sul mercato, senza dimenticare il pulled pork preparato con una spalla di maiale fresca, lavorata oltre dieci ore. Inoltre per i fritti abbiamo un’ottima qualità sul congelato”. A tutto ciò, oltre le bibite, ci sono da aggiungere i dolci e l’idea in estate di computare, come ulteriore offerta alla clientela, il gelato soft classico all’americana, vaniglia e condimenti.

In queste ultime settimane la zona dove Gianluca detiene il locale, è stata oggetto di un’ordinanza oltre che alcuni interventi, a livello di politica locale. Il giovane specifica che: “Anche grazie alla nostra presenza ora c’è maggior controllo. Tuttavia la situazione, nel contesto, è un poco surreale. Vedo 300-400 persone attaccate ed il paradosso è che i nostri clienti non possiamo farli sostare. Arrivano, ordinano e se ne vanno. Queste sono le leggi” aggiunge. “Ai ragazzi dico di cercare di restare a distanza. Soprattutto perché ognuno di loro ha dei nonni, degli zii oltre che, naturalmente, i genitori. Diamo il nostro contributo anche noi cercando di allentare la pressione e consigliarli di restare distanziati. La maggior parte si riuniscono in gruppetti e sono attenti a rispettare le normative”. Infine Gianluca svela un altro particolare per contribuire al decoro della zona: “Spesso usciamo e diamo una pulita, nonostante non sia di nostra competenza”. Ed intanto ‘Stay beef burger’ festeggia un mese di attività con un buon numero di consensi riscontrati e feedback ricevuti, al di là delle criticità legate alla pandemia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo fast food a Terni: “Nasce da una mancanza in città. Ispirato allo stile americano con prodotti casarecci e di qualità”

TerniToday è in caricamento