rotate-mobile
Attualità

Giovane imprenditore inaugura nuova attività: “Scintilla scoccata dopo il matrimonio. Vogliamo contribuire a restituire vivacità alla zona”

Il racconto di Simone che ha debuttato con una attività dedicata alle bomboniere enogastronomiche: “Puntare ai prodotti artigianali locali per valorizzare appieno le creazioni”

Coniugare creatività, passione e far tramutare il tutto in una professione, dopo aver vissuto l’esperienza più importante della propria vita. E’ il caso di Simone, giovane imprenditore ternano il quale, ha deciso di cimentarsi in una nuova attività dedicata alle bomboniere enogastronomiche e confezioni regalo, grazie anche all’aiuto delle persone a lui più care. Proprio ieri, sabato 12 novembre, il locale ha debuttato in una zona collocata nell’immediata prossimità del centro cittadino e si candida a diventare un punto di riferimento per le cerimonie.

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it Simone racconta come nasce l’idea di dar vita a questa nuova avventura: “Ho completato gli studi alberghieri al Casagrande, nutrendo la passione per il settore del food, lavorando in ambito commerciale. Grazie alla precedente esperienza c’è stata l’opportunità di conoscere diversi produttori artigianali. Proseguendo su tale percorso sono andato a perfezionare il tutto, convertendo e settorializzando ciò che stavo facendo”. La scintilla scoccata: “Dopo il matrimonio con Sara, circa un anno e mezzo fa. La nostra è stata una cerimonia che si è incentrata su creazioni artigianali, fatte a mano. Ricevendo tanti complimenti, insieme a mia moglie, abbiamo capito che si poteva davvero sprigionare creatività abbinata al buon gusto. Pertanto, poiché la strada era stata tracciata, l’intendimento è stato quello di proseguire in altri eventi, antecedenti naturalmente al debutto. Nulla dunque è frutto di improvvisazione anche perché alle spalle ci sono studi, approfondimenti e una selezione peculiare di prodotti e fornitori”.

Bomboniere enogastronomiche: “Vengono realizzate con prodotti alimentari artigianali. Produttori locali di olio, mostarda, miele, vino, liquori del territorio. Le confezioni regalo implementano e danno ulteriore valore alle creazioni. Nel periodo in cui magari c’è meno movimento, in termini di cerimonie come ad esempio i matrimoni, potranno tornare utilissime. La decisione di velocizzare il processo di apertura, in previsione delle feste natalizie, è stata dettata proprio per incrementare feedback ed essere pronti alla stagione primaverile, detenendo un buon bagaglio di clienti. Alle bomboniere – rimarca – computiamo dei complementi lavorati artigianalmente inerenti, ad esempio, alle ceramiche di Deruta o legno”.

Un lavoro che parte da lontano: “Occorre recepire le volontà del cliente, partendo necessariamente da come si immagina l’evento. Fondamentale dunque ascoltare le loro esigenze: colori, stile indicando ilo ventaglio di proposte e procedere con la selezione. Ci sono poi gli sviluppi della composizione ovvero dal vederla a vista, in scatola, confezione lineare e vestirla su misura. Da lì si passa all’ordinare i prodotti, al confezionamento in base alle scelte concordate. Abbiamo già investito in pubblicità”. Il motivo: “Se sotto un profilo puramente teorico l’attività è già avviata, sotto quello pratico posso affermare che il debutto è avvenuto ufficialmente ieri. Ho ricevuto delle richieste anche fuori città ed ambisco ad estendermi anche oltre i confini provinciali”.  

I principali destinatari: “Chi si rispecchia nell’eleganza e vuole proporre agli invitati un qualcosa di unico, alternativo e speciale ma anche ama la buona enogastronomia. L’intento è quello di stringere delle collaborazioni con professionisti del settore e magari conoscere persone che nutrono interesse in ciò che viene ideato. Ulteriore obiettivo – conclude Simone - è quello di cercare di radunare i commercianti della via e creare un qualcosa di bello, riportando un poco di vivacità alla zona”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane imprenditore inaugura nuova attività: “Scintilla scoccata dopo il matrimonio. Vogliamo contribuire a restituire vivacità alla zona”

TerniToday è in caricamento