Lo storico campetto dell'oratorio di San Francesco si rifà il manto

L’attuale superficie sarà smontata e sostituita con erba artificiale di ultimissima generazione, alta 52 millimetri. Saranno montate nuove porte e a breve verranno programmati gli interventi per spogliatoi e docce

Il campetto di San Francesco si rifà il look. Entro la prima settimana di settembre il manto sarà nuovo. La casa Salesiana, in collaborazione con la Bosico Calcio, ha programmato la ristrutturazione.

Don Guido Tessa, direttore della casa Salesiana ha stipulato un contratto con l’azienda 'Limonta Sport',  leader in Europa nel settore dei manti erbosi sintetici.

L’attuale superficie in erba artificiale è ormai usurata. Dopo circa 13 anni di 'servizio' sarà smontata e sostituita  con erba artificiale di ultimissima  generazione, alta 52 millimetri. Sarà un filato senza punti di rottura.

L’intaso è costituito da materiale di gomma termoplastica mista riciclabile al 100 per cento, contenente fibre di origine vegetale, ecocompatibile, antiabrasivo, e inodore. Inoltre non si surriscalderà.

Questo innovativo manto garantisce caratteristiche di gioco comparabili con le migliori superfici naturali consentendo di giocare in condizioni di sicurezza e nel rispetto dell’ambiente.

Saranno montate, inoltre, nuove porte di calcio 2x6 metri con basi antiribaltamento e le distanze di sicurezza dai muri e reti perimetrali saranno realizzate secondo le norme previste dalla Federazione Italiana Gioco Calcio. Sono previsti anche ulteriori interventi minori da realizzare successivamente riguardanti sia il campo che la struttura spogliatoi/docce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Inizia il week-end "arancione". Ecco cosa si potrà fare e cosa no

Torna su
TerniToday è in caricamento