Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Nuovo ospedale, clinica e progetto Liberati. Scatta la petizione: “Urgente il riequilibrio sanitario a Terni. Basta sperequazioni”

L’iniziativa del Centro Coordinamento Ternana club in accordo con tutte le associazioni ed i cittadini aderenti

foto Giacomo Sirchia

“Basta sperequazioni tra le due provincie”. I tifosi del Centro Coordinamento Ternana club, in accordo con tutte le associazioni ed i cittadini aderenti, hanno lanciato una petizione. La mobilitazione scatta a supporto del progetto Liberati, a seguito dello studio di fattibilità presentato in settimana. In ottica di una ‘Terni dynamic, green, smart city’ si rivolgono a Leonardo Latini e Donatella Tesei chiedendo un urgente riequilibrio sanitario a Terni ed in Umbria.

“La Regione si trova in una fase di riorganizzazione dell’intera Sanità in Umbria con il nuovo Piano Sanitario Regionale e completando i poli unici ospedalieri” è scritto all’interno del documento. “E’ fatto noto che nella nostra regione sono presenti cinque cliniche private, tutte collocate nella provincia di Perugia che restituiscono l’attuale risultato, Provincia di Perugia 5 – Provincia di Terni 0. Questo stato di fatto fa sì che oggi i cittadini della Provincia di Terni non hanno altra scelta se non quella di essere mandati ad operarsi presso le cliniche private perugine (4 collocate su Perugia ed una su Foligno) tutte convenzionate con la Regione. Nella Provincia di Terni quindi nessuna clinica privata".

I promotori chiedono al sindaco Latini ed alla presidente Tesei: "Di rimediare a questa gravissima sperequazione" mediante: "La realizzazione nella città di Terni un nuovo ospedale moderno consono alle attuali esigenze al fine di recuperare la mobilità attiva andata persa per colpa di una struttura che oggi si può considerare assolutamente superata, con posti letti che non coprono le richieste, generando liste di attese pluriennali e un aggravio dei costi gestionali, tutto ciò a svantaggio dei cittadini che meriterebbero un trattamento all’altezza della situazione ed al passo con i tempi".

Inoltre: "L’autorizzazione della prima clinica privata convenzionata di altissima specializzazione con l’obiettivo di andare ad estendere e arricchire l’offerta sanitaria della Provincia di Terni, dotandola di competenze elevate ad oggi non presenti sia a Terni, sia in Umbria, andando in questo modo ad ottenere un riequilibrio con la conseguente eliminazione di un divario inaccettabile attualmente presente fra le due province". All’interno del gruppo facebook: “Centro Coordinamento Ternana Clubs” è possibile avere maggiori ragguagli concernenti l’iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo ospedale, clinica e progetto Liberati. Scatta la petizione: “Urgente il riequilibrio sanitario a Terni. Basta sperequazioni”

TerniToday è in caricamento