Attualità

Nuovo ospedale, il ‘Polo della salute’ vede la luce. Presentato in Regione il progetto: “Un investimento da 240 milioni di euro”

“Un’occasione importantissima per il nostro territorio e per l’intera regione” ha affermato il primo cittadino Leonardo Latini

foto comune di Terni

Un nuovo ‘Polo della salute’ per la città di Terni ed il territorio regionale. I rappresentanti del Raggruppamento Temporaneo d’Imprese, composto da SALC Spa di Simon Pietro Salini e da ABP Nocivelli Spa, hanno illustrato alla presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, all’assessore regionale alla sanità Luca Coletto e al sindaco Leonardo Latini la proposta per la realizzazione del nuovo ospedale cittadino. Si tratta di una proposta di partenariato pubblico-privato ai sensi dell’art. 83 comma 15 del Decreto Legislativo 50/2016 che prevede un investimento complessivo di oltre 240 milioni di euro. A tal proposito le società presentatrici, nel corso della giornata di martedì 4 maggio, hanno protocollato la proposta progettuale presso gli uffici della Regione Umbria.

“La Regione – hanno affermato la Presidente Donatella Tesei e l’Assessore alla Sanità Luca Coletto – dedica grande attenzione a tutti quei progetti possono valorizzare sempre più il territorio ternano. Tra questi, il rifacimento dell’ospedale cittadino è ovviamente una tessera estremamente importante su cui la Giunta sta convogliando il proprio impegno”. Il primo cittadino Leonardo Latini ha aggiunto: “Si tratta di un’occasione importantissima per il nostro territorio e per l’intera regione in linea con quanto auspichiamo per il rafforzamento e l’ammodernamento del polo sanitario pubblico del ternano. Si inserisce nell’ambito dei rapporti positivi avviati da tempo dalla nostra amministrazione comunale con la Regione Umbria e in particolare con la presidente Tesei e con l’assessore Coletto che ben comprendendo le esigenze del territorio e la strategicità del nuovo ospedale, per la sanità regionale, hanno voluto inserire lo sviluppo del nuovo Polo della salute di Terni anche nelle richieste del PNRR”.

La proposta presentata sarà esaminata dalla Regione Umbria seguendo l’iter di legge. Entro 90 giorni la Regione dovrà esprimersi sull’interesse pubblico dell’opera. Successivamente, all’eventuale esito positivo, il progetto sarà fatto proprio e inserito negli atti programmatori per poi essere messo a bando secondo l’iter previsto dalla normativa. “Aspettiamo l’esito della procedura di legge" osserva il sindaco Leonardo Latini. "Comunque ritengo che il rinnovamento dell’ospedale possa portare un decisivo cambio di passo per il futuro della città a livello di tutela della salute, di posti di lavoro e di attrattività”.

La soddisfazione della Lega

Il referente provinciale della Lega Nico Nunzi, il capogruppo in consiglio comunale Federico Brizi e tutti i consiglieri comunali plaudono alla presentazione del progetto del nuovo nosocomio cittadino: “La notizia della presentazione della proposta progettuale per la realizzazione del nuovo ospedale di Terni e del ‘Nuovo Polo della Salute’, con un investimento complessivo di oltre 240 milioni di euro, testimonia ancora una volta, l’attenzione che la regione rivolge al nostro comprensorio e come, anche a Palazzo Donini, venga riconosciuta la strategicità del settore salute sia in ambito territoriale, che regionale”.

“Per Terni – sottolinea Nico Nunzi - è un’occasione importante per rafforzare ancora di più i servizi offerti ai cittadini, con un polo della salute altamente performante che potrà attrarre pazienti anche da fuori regione”. Siamo contenti e soddisfatti di questo passo in avanti – continuano Brizi e gli altri consiglieri comunali - perché con la Lega al governo cittadino la città sta subendo un processo profondo di cambiamento e di completa rigenerazione. Un percorso di rinnovamento progressivo di cui raccoglieremo i frutti negli anni a venire, stiamo gettando le basi per la Terni del futuro, un futuro imminente che pone tra i nostri obiettivi, quello di consegnare ai nostri concittadini, una città migliore e più funzionale di come l’abbiamo trovata. Una città di cui dobbiamo andare fieri. Lo avevamo detto in campagna elettorale e stiamo mantenendo la parola data.

“La nostra mission, quella per cui ci impegniamo ogni giorno – continuano - è quella di dare alle generazioni future, ai nostri figli, un luogo migliore in cui poter vivere e lavorare. Un luogo che non li costringa ad emigrare e a trovare fortuna altrove. Dobbiamo ridare ai ragazzi un motivo per sentirsi orgogliosi della loro Terni e non soltanto per i meriti sportivi della nostra squadra di calcio. Terni è dei ternani – concludono - e abbiamo il dovere di lavorare sodo per migliorare tutti i servizi offerti alla cittadinanza ed il rifacimento dell’Ospedale cittadino va in questa direzione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo ospedale, il ‘Polo della salute’ vede la luce. Presentato in Regione il progetto: “Un investimento da 240 milioni di euro”

TerniToday è in caricamento