rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità

Nuovo ospedale di Terni, Pd e M5s all’attacco: “Incomprensibile soddisfazione del sindaco Bandecchi”

Reazioni dopo l’incontro tra il primo cittadino e la presidente della Regione. I Dem: “Vere e proprie bufale”. I pentastellati: “Per il nosocomio ternano si continua a parlare di soldi del Monopoly”

Reazioni da parte del Partito Democratico e del Movimento 5 stelle dopo l’incontro a palazzo Donini tra il sindaco di Terni Stefano Bandecchi e la presidente della Regine Donatella Tesei sul progetto riguardante il nuovo ospedale di Terni.

“A soli due giorni dalla bocciatura ufficiale del project financing relativo alla ipotetica realizzazione del nuovo ospedale di Terni, risalente al maggio del 2021, - si legge nelle nota del Pd a firma Fabio Paparelli, consigliere regionale, Francesco Filipponi, capogruppo al Comune di Terni, Pierluigi Spinelli e Maria Grazia Proietti, consiglieri comunali - apprendiamo dai media, con estremo stupore, che il sindaco della città annuncia con enfasi e soddisfazione che, entro febbraio, partirebbero i lavori per la realizzazione del nuovo nosocomio ternano. Sono bastate dunque due foto ufficiali, qualche sorriso di plastica e un florilegio di dichiarazioni di reciproca soddisfazione, per trasformare il primo incontro ufficiale tra la presidente Tesei e lo stesso Bandecchi in un evento miracoloso: la moltiplicazione degli Its e degli ospedali. Qualsiasi amministratore degno di questo nome deve saper che per realizzare e mettere in funzione il nuovo ospedale di Terni (Dea di secondo livello e con 600 posti letto) serviranno tra i 500 e 600 milioni di euro mentre, al momento, parrebbero (?) disponibili solo i presunti 100 milioni di euro dell'Inail in un contesto in cui l'Umbria è fortemente indebitata ed il governo nazionale pare sordo alle richieste delle Regioni in tema di risorse aggiuntive”. 

“Operazioni di facciata e vere e proprie bufale come quella a cui stiamo assistendo, possono essere utili alla politica per i propri scopi di posizionamento, ma di certo - concludono i consiglieri del Pd - non fanno il bene di una città che si aspetta un pò di serietà e di fatti concreti”. 

Dichiarazioni anche da Thomas De Luca, consigliere regionale e portavoce Movimento 5 stelle Umbria: “Apprendiamo esterrefatti della soddisfazione espressa nell'incontro tra la presidente Donatella Tesei e il sindaco di Terni, Stefano Bandecchi, di fronte al totale disimpegno economico da parte della Regione Umbria a seguito della bocciatura del project financing per la realizzazione del nuovo ospedale. Ad oggi neanche un euro è stato messo per la concretizzazione dell'intervento ma in compenso sono state spese tante chiacchiere, le stesse che per oltre tre anni hanno alimentato la fuffa intorno all'ospedale fatto con i soldi dei privati. Sì perché mentre in tutta l'Umbria gli ospedali sono stati finanziati con i soldi della collettività, per il nosocomio ternano si continua a parlare di soldi del Monopoly”. 

“Ad oggi - prosegue De Luca - oltre a non esserci stato alcun riequilibrio territoriale dei posti letto convenzionati, dobbiamo constatare che anche il progetto stadio-clinica è scomparso dai radar. Questo mentre i posti letto per acuti sono stati smantellati dagli ospedali territoriali della Usl 2 Umbria. Ai ternani rimane solo di poter vagare nel deserto della sanità pubblica ormai devastata, mentre sono costretti a rivolgersi sempre più spesso alle strutture private e alle cliniche perugine per ricevere le cure a cui avrebbero diritto. I guerrieri di centro dovevano spaccare tutto e invece si sono subito allineati alla politica della destra regionale, con la soddisfazione evidentemente anche del sindaco Bandecchi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo ospedale di Terni, Pd e M5s all’attacco: “Incomprensibile soddisfazione del sindaco Bandecchi”

TerniToday è in caricamento