rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Ode alle ciriole alla Ternana: gli otto ristoranti migliori della città secondo il Gambero Rosso

Il piatto tipico della tradizione locale celebrato dalla casa editrice italiana specializzata nella gastronomia

Una ‘ode’ alle ciriole alla Ternana, piatto tipico della tradizione locale che piace davvero a tutti, grandi e piccini. Il Gambero Rosso ha infatti dedicato uno speciale incentrato sui ristoranti reputati migliori del territorio, nel realizzare e proporre alla clientela tale specialità. La presentazione: “A un’ora e mezza o poco più da Roma, Terni è una meta da prendere in considerazione per una gita o un week end. Nota per le acciaierie e per la fabbrica d'armi, ma soprattutto per il tipico pane sciapo (fatto con lievito madre, farine selezionate e acqua di sorgente). La città conserva un nucleo medievale, storici palazzi, chiese e santuari che si riescono a visitare anche a piedi. Basta uscire dal centro di qualche chilometro, poi, per imbattersi nella spettacolare cascata delle Marmore, un’opera romana del III secolo, e nel lago di Piediluco”.

Otto le attività ristorative che vengono descritte, dove poter assaggiare le ciriole alla Ternana. Il primo locale menzionato è L’Articolo: “La proposta culinaria poggia su ingredienti genuini perlopiù di prossimità e sulle mani esperte dello staff di cucina”. Poi c’è Carpe Diem: “Un indirizzo del centro molto gettonato, che affianca cucina tipica ternana a quella romana”. Altra attività individuata è La Fonderia: “Il punto di partenza è una grande attenzione alla qualità delle materie prime, carni e salumi in primis, ma anche ortaggi e legumi”. Successivamente spazio a Lillero: “Un locale che prende il meglio della tradizione e la traghetta nel presente”.

Andando a scorrere con le descrizioni troviamo La Mora: “Risale al 1904 l’inizio dell’attività di questo locale appena fuori dal centro, non lontano dallo stadio, ancora oggi un riferimento sicuro per chi a tavola vuole trovare gli schietti sapori della cucina ternana tradizionale. I punti di forza sono la selezione delle materie prime, in maggioranza a km 0 e ricette consolidate che soddisfano fin dal primo boccone”. Per l’Oste della Mal’ora viene specificato che: “Le ciriole, oltre che con il tipico condimento alla ternana, sono proposte anche alla gricia e con asparagi selvatici guanciale e pepe”.

A chiudere La Trattoria da Maurizio: “Fresco di restyling, questo indirizzo del centro, a pochi metri dalla Chiesa di San Francesco, è un affidabile avamposto di cucina tipica” e Trattoria Umbra: “La filosofia è offrire una cucina genuina di stampo casereccio a prezzi accessibili”. Una bella vetrina per un piatto semplice quanto apprezzato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ode alle ciriole alla Ternana: gli otto ristoranti migliori della città secondo il Gambero Rosso

TerniToday è in caricamento