Orte-Terni-Falconara, il raddoppio verso la svolta. Pavanelli: “Deroghe a Rete ferroviaria italiana per spingere i lavori”

La senatrice Emma Pavanelli del Movimento cinque Stelle: “L’opera deve essere realizzata in tempi brevi con o senza commissario”

foto di repertorio

Una possibile svolta per la tratta ferroviaria Orte-Terni-Falconara. Come è noto, gran parte della linea è a binario unico, nonostante l’importanza strategica nel collegare i due mari, oltre tre regioni centrali dell’Italia ossia Lazio, Umbria e Marche. Il raddoppio, infatti, è previsto per il segmento Orte-Terni, da Campello sul Clitunno a Foligno e Castelplanio-Falconara mentre sono in corso gli interventi di completamento tra Campello e Spoleto. La senatrice del Movimento Cinque Stelle Emma Pavanelli, in merito al tracciato menzionato, ha fatto il punto della situazione annunciando le ultime novità.

“La Orte-Terni-Falconara è una delle tratte ferroviarie fondamentali per assicurare la connessione tra i due lati dell’Appennino. Sebbene parte del raddoppio della tratta sia già inserito nell’accordo di programma 2016-2021, i progetti stentano a decollare. Il Presidente Conte ha però chiaramente esplicitato che è prioritario garantire adeguati collegamenti passeggeri (rete AVR) tra Roma e le città del litorale adriatico marchigiano, abruzzese e molisano.

Trattandosi di un’opera strategica – afferma Pavanelli - è evidente che con i prossimi fondi che giungeranno, molto probabilmente con il Recovery Fund, partirà la progettazione per questa opera tanto attesa da decenni. Questo governo, come mai nessuno prima, sta cercando di coniugare il rispetto dell’ambiente e la lotta ai cambiamenti climatici con investimenti senza pari sulle ferrovie, le connessioni con i porti e gli aeroporti per rendere più competitivo il paese. Merci e persone che viaggiano su rotaia significano anche città meno inquinate e migliore salute per i cittadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’opera – chiosa la senatrice - deve essere realizzata in tempi brevi con o senza commissario. A tal fine con il decreto semplificazioni sono state date deroghe comparabili a quelle di un commissario straordinario ai vertici di RFI, che potrebbero dunque attivarsi sin da subito per la realizzazione di questa opera”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferite al volto e alla testa e una spalla fratturata: anziano aggredito in centro a Terni mentre va a votare

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Incidente sul raccordo, mezzo pesante si ribalta e viene tamponato: autotrasportatore in rianimazione

  • Turismo, Terni fa il pieno e incassa l’oscar di Volagratis: è la prima tra le dieci mete emergenti del 2020

  • Mercatino di Natale a Terni. Cambia la location dopo le polemiche dello scorso anno: “Via libera a 60 mila euro per gli eventi"

  • Referendum, un plebiscito per il “sì”: i risultati definitivi comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento