Orvieto, il corteo di cittadini e istituzioni per il rispetto della legalità e dell'ambiente

L'iniziativa è stata organizzata da alcune associazioni attive nel territorio di Orvieto. Fra gli organizzatori, la consigliera di maggioranza Beatrice Casasole: "Vogliamo testimoniare la nostra contrarietà al degrado, allo spaccio e all'illegalità".

Una passeggiata per le vie della rupe contro il degrado che emerso negli ultimi giorni. Una iniziativa nata "dal basso" da parte di alcune associazioni cittadine insieme ai rappresentanti degli organi di sicurezza recepita positivamente dai partecipanti. Un corteo che ha preso il via dall'area pedonale adiacente ai giardini della Gonfaloniera per sensibilizzare la cittadinanza ai valori della legalità e al rispetto dell’ambiente.

“Sono molto soddisfatta per la riuscita di questo flashmob” - dichiara Beatrice Casasole, consigliere comunale di maggioranza, fondatrice dell’associazione di volontariato “Diamoci una mano” fra le organizzatrici dell'iniziativa - abbiamo svolto quest’azione spontanea dopo aver raccolto alcune segnalazioni riguardo ad episodi di spaccio e degrado avvenuti proprio in quest’area. I giardini della Gonfaloniera - prosegue Casasole - sono da sempre un punto di riferimento per decine di famiglie orvietane che ogni giorno portano i propri figli a trascorrere dei momenti di svago e di condivisione. Proprio per questo motivo ci siamo sentiti di scendere in strada per testimoniare la nostra assoluta contrarietà rispetto a tali episodi di spaccio e abuso di sostanze alcoliche. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Voglio ringraziare - conclude Casasole - le associazioni “Spazio Libero Rupestre, Unità Guardie Ecozoofile, Croce Rossa Italiana Orvieto, Guardia di Finanza, Acli sezione Orvieto, ass. Accoglienza e solidarietà Orvieto” per aver sposato l’ iniziativa e mi auguro che questo sia solo l'inizio di un percorso condiviso nel segno della tutela della nostra città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre a Terni: “Il punto vendita di intrattenimento più grande del centro Italia”. Dalle difficoltà del Covid al coraggio di investire

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Donna trans accoltellata di notte nella sua abitazione in via Battisti. Ricoverata al Santa Maria

  • Una gita a Terni che è valsa due multe in un minuto. L'indignazione di un turista: "Mi appellerò al prefetto"

  • Valigie di droga dal Pakistan a Terni. Decapitata la cupola dei signori dell'eroina

  • Bliz della squadra mobile, vasta operazione antidroga a Terni: “Indagine articolata e complessa iniziata oltre un anno fa”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento