Ospedali Amelia e Narni, la protesta scende in piazza: “Subito la nuova struttura sanitaria a Cammartana”

Manifestazione dello Spi Cgil, anche il vicesindaco Nunzi e l’assessore Sensini firmano la petizione per la realizzazione del nuovo ospedale comprensoriale. Carosello di auto tra Amelia e le frazioni: no allo smantellamento dei servizi 

Manifestazione organizzata dallo Spi Cgil oggi, 21 novembre, ad Amelia, conla partexipazione delle altre sigle sindacali, al termine della quale sono state presentate all’amministrazione comunale le oltre 1.800 firme raccolte in calce alla petizione riguardante la sanità del territorio Amerino-Narnese e la situazione degli ospedali.

Presenti il vicesindaco, Andrea Nunzi, e l’assessore Antonella Sensini che, secondo Spi Cgil, “hanno condiviso il contenuto della petizione firmandola e annunciando che la stessa cosà farà il sindaco, Laura Pernazza, assente per problemi di salute”.

Spi Cgil rileva anche è stato assunto “l’impegno che nell’incontro di giovedì prossimo alla Regione con i sindaci, oltre alla posizione già espressa dal sindaco di Narni, Francesco De Rebotti, anche l’amministrazione comunale di Amelia chiederà - come d’altronde precisato nella stessa petizione firmata - di portare a termine l’iter del nuovo ospedale comprensoriale come da progetto approvato, con richiesta di attivare subito il bando per la realizzazione del nuovo ospedale di Cammartana”.

“Riteniamo positiva questa posizione – commentano da Spi Cgil - e resteremo vigili affinché trovi una reale concretezza, altrimenti ci vedremo costretti ad una forte iniziativa di lotta. Siamo anche convinti che l’impegno di tantissimi cittadini in varie forme (comitato, associazione del territorio ecc.) sia stato e sia indispensabile per l’obiettivo di una sanità pubblica e qualitativamente migliore per l’intera provincia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla manifestazione del sindacato ha fatto eco un carosello di vetture che è transitato per Amelia e poi verso le frazioni di Macchie e Porchiano per dire “no” allo smantellamento dei servizi nell’ospedale di Amelia per fare fronte all’emergenza Coronavirus.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Morte dell’avvocato Proietti, è il giorno del dolore: l’abbraccio della città

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Riaperture domenicali per i negozi e il ritorno a scuola per le II e III medie. L'ordinanza della presidente Tesei

  • Tragedia ad Amelia, ritrovato corpo senza vita di un giovanissimo. Indagano i carabinieri

  • Morte Proietti, l’abbraccio dei colleghi: adunata davanti al tribunale di Terni.

Torna su
TerniToday è in caricamento