menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale di Terni, il sindaco Latini: “Rimodulazione dei posti letto durante l'emergenza". I numeri della ripartizione

Il primo cittadino durante il question time ha risposto ad un’interrogazione del consigliere di Uniti per Terni Anna Maria Leonelli

“C’è stato un depauperamento della sanità pubblica, l’obiettivo è quello di invertire la tendenza”. Il sindaco di Terni Leonardo Latini ha risposto ad un’interrogazione presentata dal consigliere di Uniti per Terni, Anna Maria Leonelli. Il quesito è stato aggiornato (protocollato l’11 febbraio scorso, ndr) in virtù dell’evoluzione dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus: “La pandemia potrebbe essere l’occasione per ripensare a ciò che è stato accantonato in passato”.

I dati dell’emergenza: “Il numero di posti letto, all’interno dell’ospedale di Terni, è stato ampliato dopo la circolare dell'1 marzo. Il reparto di terapia intensiva è passato da 19 a 39 posti letto, di cui 21 dedicati a pazienti Covid. Per ciò che concerne i posti letto al reparto malattie infettive, sono stati aumentati da 12a 22. Infine, per la pneumatologia da 25 a 45. Ulteriori quattro aggiuntivi sono comunque garantiti in terapia intensiva. Il quinto piano è stato dedicato all’emergenza, fortunatamente ora in ridimensionamento".

"Ci sarà una progressiva rimodulazione nell’ipotesi della ulteriore regressione del fenomeno. In caso di ripresa - sottolinea Latini - sarà rimessa in atto tutta l’organizzazione già posta in essere. Detto ciò, mi preme ringraziare tutto il personale impegnato in questa fase delicatissima e sottolineo i numerosi feedback positivi che testimoniano il lavoro svolto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento