rotate-mobile
Attualità

Ospedale di Terni, il 2023 tra assunzioni e concorsi: “Stiamo facendo il massimo”

Andrea Casciari, direttore generale dell’azienda ospedaliera, fa il punto della situazione su fronte del personale: “Le difficoltà in alcuni settori è un problema che riguarda tutto il comparto nazionale”

Assunzioni e  concorsi in via di espletamento, ecco il punto della situazione all’ospedale Santa Maria di Terni sul fronte del personale con i dati ufficiali relativi al 2023 fino al primo novembre. 

“L’azienda ospedaliera Santa Maria di Terni - dichiara Andrea Casciari, direttore generale - sta portando avanti tutte le procedure possibili sul fronte del personale. Rispetto alle assunzioni, in totale sono state 61, di cui 46 a tempo indeterminato e 15 a tempo determinato. Le assunzioni hanno riguardato il comparto dei medici (9 a tempo indeterminato e 6 a tempo determinato), i fisici (1 a tempo determinato), i dirigenti di professioni sanitarie (1 a tempo determinato), gli infermieri (18 a tempo indeterminato), le ostetriche (2 a tempo indeterminato, 1 a tempo determinato), i tecnici di radiologia (1 a tempo indeterminato, 3 a tempo determinato), i tecnici di laboratorio biomedico (1 a tempo determinato), gli operatori socio sanitari (13 a tempo indeterminato), assistenti religiosi (1 a tempo indeterminato, 1 a tempo determinato), assistenti amministrativi (1 a tempo indeterminato), collaboratori amministrativi (1 a tempo indeterminato), autisti per ambulanza (1 a tempo determinato)”. 

“In totale - continua Casciari - le procedure nel 2023 sono state: 33 per la dirigenza medica, 1 per la dirigenza medica di struttura complessa (Anestesia e Rianimazione), 4 per il  personale tecnico amministrativo, 5 per il comparto. Di tali procedure, 15 sono stati espletate nel 2023, 20 in corso di espletamento, tra cui quella per i primari di anestesia, radiologia e farmacia.  

“La nostra azienda - conclude il direttore generale - sta facendo tutto quanto è nelle proprie possibilità per il reperimento del personale, il tutto ovviamente all’interno di un quadro assunzionale definito dalla Regione, che rientra nel programma sanitario definito dalla collaborazione con gli altri enti sanitari del territorio umbro. In questo contesto, la difficoltà di reperimento di personale in alcuni settori da parte delle aziende ospedaliere è un fatto che riguarda tutto il comparto nazionale, con cui ovviamente anche il Santa Maria è costretto a fare i conti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Terni, il 2023 tra assunzioni e concorsi: “Stiamo facendo il massimo”

TerniToday è in caricamento