Ospedale, stop al parcheggio "selvaggio" sui marciapiedi

Al Santa Maria terminati i lavori per la realizzazione di nuovi posti per moto e scooter, ma c'è già chi se ne infischia. Pronto anche il percorso pedonale riservato ai disabili

Il percorso pedonale riservato ai disabili

Stop al parcheggio "selvaggio" di scooter e moto sui marciapiedi dell'ospedale di Terni a ridosso della portineria. Si sono infatti conclusi nei giorni scorsi i lavori per la realizzazione di 29 nuovi posti moto posizionati lungo il lato sinistro della corsia in uscita dal "Santa Maria".

Peccato però che c'è già chi non abbia compreso l'utilità di quell'area. Come dimostra la foto - diffusa dallo stesso ufficio stampa dell'azienda ospedaliera - che immortala un'auto in sosta proprio sui parcheggi riservati ai motocicli. Ma si può vedere benissimo la targa e quindi non dovrebbe essere difficile farla multare. 

2018-07-27-aosptr-nuovi-posti-moto-e-corsia-disabili (1)-2

2018-07-27-aosptr-nuovi-posti-moto-e-corsia-disabili (3)-2

Nell'ambito dello stesso intervento è stata realizzata anche una corsia pedonale per l’accesso alla portineria centrale, riservata prioritariamente alle persone con disabilità e difficoltà motoria. "Un piccolo intervento rispetto ai grandi cantieri che stanno trasformando l'ospedale - dicono dal Santa Maria - che però rappresenta un altro passo avanti verso il miglioramento dei percorsi, tenendo sempre alta l'attenzione sulle esigenze delle persone con disabilità e difficoltà motorie". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

Torna su
TerniToday è in caricamento