PalaTerni, battesimo nel 2022 e nuovi posti di lavoro

Firmato il contratto da 18 milioni di euro tra il Comune e la Salc che si è aggiudicata la gara europea. Il cantiere aprirà in primavera, l'inaugurazione prima dei mondiali di scherma. Oltre al palazzetto dello sport, anche spazi commerciali che daranno occupazione ad almeno 200 persone | VIDEO FOTO E INTERVISTE

Nel 2022 la città dell'acciaio avrà il suo nuovo PalaTerni di Foro Boario. Il palazzetto dello sport vedrà la luce poco prima dei mondiali di scherma, sebbene nel progetto si parli di tre anni. Non solo sport, ma anche concerti, eventi, mostre grazie ai suoi 5.000 posti a sedere che renderanno possibile l’organizzazione di iniziative a livello nazionale e internazionale.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

A palazzo Spada è stato firmato il contratto per la progettazione definitiva ed esecutiva che darà inizio ai lavori per la prossima primavera per un totale di circa 18 milioni di euro. A mettere le firme, Simon Pietro Salini, presidente del Cda della Salc che si è aggiudicata l’appalto e il Comune di Terni con il sindaco Leonardo Latini e un commosso assessore ai Lavori pubblici Enrico Melasecche. Un giorno storico per la città, come è stato definito dai protagonisti dell’operazione. “La struttura è destinata a dare un nuovo spazio alla città – ha detto il sindaco - e si inserisce nel progetto di visione di una nuova “Terni dynamic, green, smart city”.

CLICCA QUI | La presentazione del progetto

La firma del contratto fa seguito all’aggiudicazione definitiva. Qualche numero: il Palasport conterà circa 7.000 metri quadri di superficie, attorno sorgeranno vari edifici a uso commerciale e di ristorazione per circa 6.000 metri quadri oltre agli oltre 900 parcheggi a raso necessari. Per l’esecuzione dell’opera è previsto un contributo del Comune per 3,2 milioni di euro da erogare nei primi 3 anni dell’intervento con la Fondazione Carit che finanzierà l’opera per 2 milioni di euro. La durata della concessione è di trenta anni.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Identità contemporanea nell’impianto architettonico, accessibilità e modularità faranno del Palasport uno spazio che potrà ospitare diversi eventi indoor e outdoor. Una realizzazione che porta nuova vitalità alla ‘Città dello Sport’, con una visione europea, che ha come obiettivi la sostenibilità, l’innovazione e il miglioramento della qualità della vita dei cittadini. Sono a buon punto le pratiche per liberare l’area dal mercato di ortofrutta e dal mattatoio: “I cinque commercianti del mercato dovranno abbattere i capannoni a loro carico – spiega Melasecche - il contratto prevede questo, poi il mattatoio verrà ricreato in zona dei Confini per cui sarà facilmente raggiungibile dal raccordo Terni-Orte, la parte strutturale la realizzerà la Salc, mentre per la parte interna sarà fatto un bando e ci sono alcune imprese che già hanno dato disponibilità, poi lo gestiranno per circa trenta anni".

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tecnologia e stile made in Terni sugli aerei di mezzo mondo: accordo tra AeroSeatek e Giant Aviation

  • Nozze d’oro, svelata la truffa dei finti matrimoni tra ternani e straniere: ecco come funziona

  • Viale dello Stadio, tagliati i pini dello spartitraffico: il video dell'abbattimento

  • LA VIDEO-INTERVISTA Sara Tommasi e la sua rinascita: "Ero devastata, anche per colpa mia, ma ora so di valere..."

  • Traffico a Terni, comincia una settimana di passione tra polveri e alberi da tagliare: come cambia la viabilità in centro

  • Colto da malore, provvidenziale intervento del 118: soccorso sessantenne

Torna su
TerniToday è in caricamento