Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità

PalaTerni: “Gestione sommaria del contratto originario. Facciamo confusione quando lo sbandieriamo come palazzetto dello sport”

L’assessore Giovanni Maggi: “Probabilmente era stato pensato come PalaEventi adattato a palazzetto dello sport”

“Una convenzione del genere non l’avrei mai firmata”. L’assessore Giovanni Maggi ha espresso il proprio pensiero sul PalaTerni, nel corso della conferenza stampa convocata stamattina, martedì 18 giugno, per fare il punto sullo stato dei lavori pubblici in città. A distanza di quasi un anno l’avveniristica infrastruttura ha ospitato diverse tipologie di eventi, dopo essere stata inaugurata in concomitanza del mondiale di scherma paralimpica.

Il pensiero di Giovanni Maggi: “La documentazione contrattuale è impegnativa per il soggetto promotore ed il Comune” ha ricordato in premessa l’assessore. “Tuttavia, rispetto a questa opera, non è stata prevista alcuna possibilità di intervenire nella gestione - che compete a Salini - e nelle problematiche riscontrate. L’amministrazione detiene semplicemente l’onere di poterlo sollecitare. Nella convenzione non sussiste alcun obbligo di mantenere il nome PalaTerni”.

Secondo l’assessore: “E’ stata fatta una gestione sommaria del contratto originario. Ad esempio cosa vuol dire quando si parla di squadre di Terni che devono avere una tariffa agevolata? Dovevano essere fatti dei capitolati seri. Ad esempio stabilire che tali società potevano fruire di una scontistica quantificabile. Una convenzione del genere – osserva Maggi – non l’avrei mai firmata anche perché il Comune non ha alcuna possibilità di intervenire. Quando lo sbandieriamo come palazzetto dello sport facciamo confusione. Probabilmente originariamente era stato ideato come PalaEventi poi adattato a palazzetto”.  Sulle scalinate: “Si sta risolvendo con particolari tipi di seggiolini. I problemi nascono da lontano. Le clausole contrattuali si possono modificare – ha concluso Maggi – soltanto in modo consensuale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PalaTerni: “Gestione sommaria del contratto originario. Facciamo confusione quando lo sbandieriamo come palazzetto dello sport”
TerniToday è in caricamento