Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità Cesi

Palazzo Contelori e gestione: “Contratto di concessione e lavori di ristrutturazione. A che punto siamo?”

Interrogazione presentata dai consiglieri di opposizione Francesco Filipponi, Tiziana De Angelis, Luca Simonetti, Comunardo Tobia, Federico Pasculli ed Alessandro Gentiletti

Un patrimonio storico, culturale da valorizzare appieno. La frazione di Cesi rappresenta un fiore all’occhiello – quantomeno nelle potenzialità detenute - di tutto il territorio ternano. I consiglieri comunali Francesco Filipponi e Tiziana De Angelis (Pd); Luca Simonetti, Comunardo Tobia e Federico Pasculli (M5s) e Alessandro Gentiletti (Senso civico) ripercorrono le vicissitudini di Palazzo Contelori, situato proprio all’interno del borgo, attraverso un’interrogazione. L’atto è stato presentato ieri, lunedì 28 febbraio, nel corso dell’ultimo question time da remoto.

“Lo scorso 22 dicembre 2020, poco più di un anno fa, c’è stata l’aggiudicazione provvisoria per l’affidamento trentennale dello splendido Palazzo Contelori, dell’ex chiesa di San Michele Arcangelo e dell’ex convento di Sant’Onofrio”. Tale aggiudicazione è divenuta definitiva, a favore di Ambiente Legale S.r.l. di Piero Carissimi, a seguito di una determina firmata il 24 marzo 2021 dalla dirigente Grazia Marcucci.

Gli esponenti di Palazzo Spada ricordano che “il 20 dicembre 2019 è stata presentato presso l’assemblea legislativa dell’Umbria un disegno di legge di iniziativa dei consiglieri Carissimi (primo firmatario) ed altri con oggetto “modificazione ed integrazione della legge regionale 6 marzo 1998 n.9 (norme sull’istituzione e disciplina dell’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente Arpa)”.

La successiva delibera 50 del 7 luglio 2020 “ha approvato la legge regionale con oggetto ‘Ulteriori modificazioni ed integrazioni della legge regionale 6 marzo 1998 numero 9 (norme sull’istituzione e disciplina dell’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente Arpa)’. In particolare, all’articolo 3 (modificazione all’art. 2 della legge 9/1998) comma 2 della delibera 50 del 7 luglio 2020 ‘è prevista l’aggiunta alla lettera B del comma 1 dell’art. 2 della legge regionale 9/98 di una lettera b bis) alla gestione e realizzazione di iniziative formative coordinate sul tema dell’ambiente per il tramite di una Scuola di Alta formazione dedicata: alla promozione delle attività di educazione e informazione ambientale dei cittadini e alla promozione delle attività di formazione, informazione e aggiornamento professionale degli operatori del settore ambientale e alla formazione interna”.

Infine, a seguito della determina del dirigente n.470 dello scorso 22 febbraio “relativa alla presentazione dello studio di fattibilità per il bando sull’attrattività dei borghi legato al PNRR, progetto pilota per la rigenerazione culturale, è previsto per Palazzo Contelori, espressamente “Inoltre Arpa Umbria, in collaborazione con il Comune di Terni e altri enti si impegnano a organizzare eventi, convegni, seminari di studio e corsi d’aggiornamento sul tema della transizione ecologica/energetica nell’auditorium e nelle strutture di Palazzo Contelori nelle giornate a disposizione dell’amministrazione comunale”.

I consiglieri quindi interrogano sindaco e giunta sull’opportunità di “monitorare lo stato dell’arte rispetto alla concessione di Palazzo Contelori ovvero se è stato stipulato il contratto di concessione, se sono stati iniziati i lavori di ristrutturazione, se è formalmente iniziata la gestione e con quali modalità. Inoltre la correttezza di quanto previsto dalla determinazione comunale 470 del 2022 rispetto alle attività da tenersi all’interno del complesso. Infine di verificare l’eventuale esistenza o meno di un possibile conflitto di interessi sulla possibilità di ospitare iniziative di Arpa Umbria all’interno del complesso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo Contelori e gestione: “Contratto di concessione e lavori di ristrutturazione. A che punto siamo?”
TerniToday è in caricamento